24 ottobre 2021
ore 23:46
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
5 minuti, 7 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

ORE 21:00 - MALTEMPO SULLA SICILIA, CADUTI QUASI 300mm, CATANESE IN GINOCCHIO, ALLUVIONI LAMPO IN DIVERSE ZONE - Il maltempo causato dal ciclone mediterraneo continua ad abbattersi sulla Sicilia. Violenti temporali proprio mentre vi scriviamo stanno interessando la provincia di Catania dalla città fino alla zona etnea e i fenomeni si allungano anche verso la provincia di Messina. Un altro fronte temporalesco sta agendo tra l'Agrigentino e il Palermitano. Un nubifragio sta interessando la città di Gela e sul Palermitano si è abbattuto un vero e proprio fortunale con raffiche di vento fino a 100kmh.

Resta particolarmente critica la situazione tra l'alto Siracusano e il basso Catanese dove sono caduti 280mm di pioggia. Alluvionati sia Lentini che Scordia assieme a molte frazioni limitrofe. Le strade si sono trasformate in fiumi travolgendo anche le auto. I Sindaci invitano tutta la popolazione a non uscire di casa.. Parzialmente crollato anche il ponte di San Giuliano sulla SS116 Randazzo-Capo D'Orlando. Aumenta lo stato di allerta per tutti i corsi d'acqua in più punti straripati. Nelle ultime ore i primi forti temporali hanno iniziato ad interessare anche la Calabria meridionale ionica, soprattutto la provincia di Reggio Calabria, in particolare nella zona di Melito di Porto Salvo, qui forte maltempo è atteso soprattutto nelle prossime ore risalire fino alle province di Catanzaro, Crotone e Cosenza.

 

Piogge abbondanti anche sulla Sardegna sud orientale con punte i 30mm nel Cagliaritano. Poco da segnalare sul resto del Sud eccetto una nuvolosità diffusa e qualche debole pioggia a carattere discontinuo. 

VENTI FORTI, GRECALE FINO A 100KM/H E MAREGGIATE: il forti venti ciclonici che ruotano attorno al minimo stanno penalizzando soprattutto la fascia ionica della Sicilia e della Calabria meridionale dove le raffiche toccano gli 80-100km/h con mareggiate lungo la costa tra il catanese e il messinese ionico. Venti forti anche in Campania, Sardegna e Liguria

-------------

OVEST SICILIA, MALTEMPO SUL TRAPANESE. Il ramo orientale della perturbazione collegata al ciclone in formazione tra le due isola maggiori ha raggiunto il settore più occidentale della Sardegna con piogge e temporali anche di forte intensità sul Trapanese che coinvolgono anche le Egadi. E' sempre in mare aperto che si verificano le condizioni più perturbate, in particolare sul Canale di Sicilia, ma gli stessi temporali riescono a spingersi verso est fino a raggiungere la Sicilia più occidentale.

FORTE INSTABILITA' SULLA SICILIA IONICA. I venti orientali che spazzano lo Ionio, richiamati dal centro del ciclone mediterraneo tra le due isole maggiori, addossano nubi e rovesci al versante ionico della Sicilia. Proseguono nel corso del pomeriggio rovesci e temporali tra Catanese e Siracusano, con fenomeni che interessano soprattutto le zone interne. 

NUBIFRAGIO A PANTELLERIA. La linea temporalesca in azione a sud della Sicilia ha attraversato in pieno l'isola di Pantelleria provocando rovesci di forte intensità e nubifragi in tarda mattinata. Le strade si sono trasformate in torrenti e si sono avuti molti disagi nella circolazione stradale.

50MM DI PIOGGIA SULLA SARDEGNA ORIENTALE. Il versante tirrenico della Sardegna continua ad essere bersagliato da rovesci e temporali anche di forte intensità. Sul Sassarese orientale si registrano accumuli pluviometrici anche superiori ai 50mm dalla mezzanotte, poco meno sul Nuorese, con i fenomeni che si inoltrano verso ovest anche oltre i rilievi del Gennargentu.

FORTE MALTEMPO TRA I CANALI DELLE ISOLE. E' in mare aperto che si stanno verificando le condizioni di maltempo più intenso, in prossimità del vortice mediterraneo che si sta approfondendo tra i canali di Sardegna e Sicilia. Qui le immagini satellitari e radar indicano intense fulminazioni con temporali violenti e precipitazioni estremamente abbondanti, oltre ad un sensibile rinforzo dei venti che iniziano ad assumere una rotazione ciclonica.

MALTEMPO IN INTENSIFICAZIONE IN SARDEGNA. Si sta approfondendo nel corso del mattino il vortice mediterraneo al largo della Tunisia e il fronte che ruota intorno al suo centro sta colpendo il versante orientale della Sardegna dove rovesci e temporali si stanno intensificando notevolmente. Tra Costa Smeralda e Nuorese si stanno registrando i fenomeni più intensi, con rovesci e temporali che cominciano a spingersi sulle zone dell'entroterra, fin verso la zona del Gennargentu.

SITUAZIONE. Tra la Tunisia e le nostre isole maggiori si sta scavando un vortice di bassa pressione intorno a cui ruota una perturbazione che sta provocando condizioni di intenso maltempo al largo della Sicilia, con condizioni addirittura alluvionali che hanno interessato nella notte l'Algeria, ma con le sue propaggini riesce già a condizionare il tempo sulle nostre regioni meridionali. Piogge e rovesci interessano infatti la Sicilia ionica, Calabria, bassa Campania, Lucania e parte della Puglia, oltre alla Sardegna. Si tratta di un ciclone mediterraneo intorno a cui soffiano venti che nelle ultime ore si sono notevolmente intensificati sullo Ionio, con raffiche fino a 80km/h fin sulla Sicilia orientale. Non sono invece interessate le regioni centrali e soprattutto quelle settentrionali, protette da un campo di alta pressione esteso dall'Europa occidentale a quella centrale.

METEO DOMENICA. Sarà una giornata stabile su gran parte delle regioni centro-settentrionali, pur con addensamenti al mattino sulla Val Padana, in parziale diradamento diurno, e il passaggio di stratificazioni alte sulle regioni centrali che diverranno anche compatte sull'Abruzzo, senza fenomeni di rilievo. Situazione più compromessa invece al Sud e sulle isole per l'approfondimento del vortice afro-mediterraneo, con piogge in intensificazione nel corso della giornata soprattutto su Sardegna, Sicilia e Calabria (specie ionica), e temporali anche intensi tra il pomeriggio e la sera, localmente accompagnati da locali grandinate e nubifragi. Qualche pioggia fin su Campania interna, Lucania e Salento, generalmente debole. Ventilazione tesa o forte da est-nordest, temperature in diminuzione. Per l'evoluzione prevista per la prossima settimana clicca qui.

Meteo domenica, focus maltempo al Sud
Meteo domenica, focus maltempo al Sud


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati