17 giugno 2020
ore 23:50
di Carlo Migliore
tempo di lettura
6 minuti, 42 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo: ancora forti temporali al Nord, in parte al Centrosud
Cronaca meteo: ancora forti temporali al Nord, in parte al Centrosud

AGGIORNAMENTO ORE 21.15 - NUBIFRAGI E TEMPORALI AL NORD-OVEST E PARTE DEL CENTROSUD - Una diffusa attività instabile ha continuato a persistere nel corso delle ultime ore in particolare sulle nostre regioni nord-occidentali. Segnalati in prima serata ancora temporali e nubifragi tra Piemonte, Ponente Ligure ed Ovest Lombardia. Fenomeni persistenti a Torino, rovesci a tratti intensi nel Biellese, Vercellese, Savonese, nonché tra Pavese e Piacentino. Da segnalare inoltre dell'attività temporalesca con grandine a Nord-Est di Rovigo intorno alle 19. Al Centro ultimi acquazzoni tra Ternano e Ascolano, nonché tra Teramano e Pescarese. Nuovi acquazzoni sulla Puglia, in particolare su Murgia Barese e litorale nord Brindisino ma con tendenza a miglioramento.

AGGIORNAMENTO ORE 18.45 - ANCORA TEMPORALI SULL'ITALIA, LA SITUAZIONE. Si fanno ancora sentire gli effetti di una circolazione instabile attiva sulla nostra Penisola. Nel corso delle ultime ore il maltempo si è fatto sentire su diversi settori del Paese. Violenti temporali con grandine hanno interessato in particolare la città di Torino con disagi inevitabili per allagamenti e diversi interventi dei Vigili del Fuoco. Nubifragi non solo sul Capoluogo ma anche tra basso Piemonte e Liguria, in particolare tra Alessandria, Genova e Savona. In Emilia Romagna attività temporalesca a tratti intensa a Bologna e Rimini, in Friuli Venezia Giulia tra Udine ed i settori alpini orientali. Non è andata meglio su molte aree del Centro, in particolare sull'Appennino Umbro-Marchigiano con temporali a tratti di forte intensità tra Spoleto e Ascoli Piceno, nonché sull'Abruzzo tra Teramo, Pescara e Roseto degli Abruzzi. Al Sud le condizioni meteo sono risultate più instabili su Molise, Puglia e Metapontino. Segnalati forti temporali sui Frentani (Molise), tra San Severo e Foggia a tratti anche con grandinate. Nubifragi e frequente attività elettrica anche su Murgia Barese, Valle d'Itria (Locorotondo, Cisternino e Martina Franca), litorale Adriatico tra Monopoli e Brindisi, localmente sul Leccese.

AGGIORNAMENTO ORE 16.00 - FORTI TEMPORALI AL NORD E PARTE DEL CENTRO-SUD;  ultime ore ancora all'insegna dell'instabilità su alcune zone d'Italia. Mentre vi scriviamo forti temporali stanno interessando il basso Piemonte e l'Appennino ligure occidentale, l'Emilia Romagna, le Marche settentrionali e più a macchia le interne di Lazio, Abruzzo, Umbria, Molise e Puglia. Sono fenomeni molto localizzati ma non per questo deboli, gli accumuli sono infatti anche abbondanti. Su Civita Castellana in provincia di Viterbo sono caduti fino a 61mm di pioggia in meno di un'ora. 40mm sono caduti in provincia di Reggio Emilia, 36mm vicino Lucca, 32mm nel Brindisino, 30 in provincia di Ravenna. Il maltempo dopo i nubifragi e la grandine storica di ieri nel Novarese si è parzialmente attenuato su Alpi e Prealpi occidentali ma continua a piovere in provincia di Como .

AGGIORNAMENTO ORE 13.00- l'instabilità continua ad interessare, seppur in toni meno marcati il Nordovest, specie Liguria, alto Piemonte e alta Lombardia, la parte più attiva del fronte collegato al vortice sulla Francia si è spostata verso il Veneto e l'Emilia orientale. Forti temporali mentre vi scriviamo sono in atto sul Veronese, la provincia di Rovigo e nella zona di Comacchio e sono diretti verso le province di Padova, Venezia e Treviso. Si tratta di fenomeni abbastanza ridotti arealmente ma molto intensi ed accompagnati anche da grandinate, qui Verona:

Qualche altro forte temporale si sta sviluppando tra Bolognese e Ravennate, le zone interessate sono Castel San Pietro e Faenza. Temporali sparsi ma piuttosto isolati stanno interessando anche il Centro soprattutto le zone interne dell'Appennino ma con locali debordamenti anche verso le coste adriatiche come nella zona di Fermo

Temporali anche nelle zone interne del Sud, specie tra Molise e Puglia, qualcuno anche intenso nella provincia di Foggia e sulle Murge tarantine. Per quanto riguarda i valori massimi delle ore 13 si segnalano 31°C a Palermo la città più calda di oggi mentre le più fresche Torino, Milano e Bergamo con 22°C.

AGGIORNAMENTO ORE 10 - TEMPORALI VERSO IL TRIVENETO, 100mm nel Bergamasco: il fronte di instabilità associato al vortice francese continua la sua marcia verso est, nuovi temporali sono in formazione in queste ore sulla Lombardia orientale, specie nel Bresciano diretti verso l'Emilia orientale ed il basso Veneto. Sono cellule temporalesche piccole ma molto insidiose che possono portare anche grandinate data la tempestività con cui si formano. Alcuni temporali si stanno formando anche a ridosso della costa ligure centrale con piogge tra Arenzano e Genova. Situazione analoga sull'alta Toscana con rovesci tra Viareggio, Pisa, Lucca e Massa Carrara. Raggiunti intanto i 100mm nel Bergamasco e i 65mm nel Bresciano, fino a 50mm nel Comasco. 

Situazione ore 8:00: nel corso delle ultime ore l'Italia ha ancora risentito dell'azione di disturbo di due vortici ciclonici, posizionati rispettivamente sulla Bretagna e sulla Romania. Una configurazione che tecnicamente viene definita "a occhiale" responsabile di locali condizioni di instabilità anche perturbata. Geograficamente più vicine al vortice francese le regioni di Nordovest sono state bersagliate fin dal pomeriggio di martedì da rovesci e temporali anche intensi proseguiti poi nella sera e nell'arco della notte. Hanno invece risentito più del vortice Rumeno le regioni di Nordest con piogge e temporali che si sono concentrati tra il Friuli e il Veneto lambendo anche l'Emilia Romagna ma si sono parzialmente attenuati in nottata. Dopo l'instabilità anche accentuata del pomeriggio di martedì le piogge sono  andate attenuandosi anche sulle regioni centro meridionali con una nottata che è trascorsa tranquilla a scanso di qualche episodico e residuo fenomeno lungo la dorsale e sul basso Adriatico. Attualmente mentre vi scriviamo l'instabilità si concentra soprattutto tra Piemonte e Lombardia tra le province di Novara, Como, Milano, Bergamo, Brescia e parte dell'Emilia Romagna segnatamente alle province di Parma, Reggio e Modena con fenomeni che sono risultati forti e localmente accompagnati da grandinate nel Bergamasco dove dalla mezzanotte sono caduti dai 60 ai 90mm di pioggia, fino a 55mm nel Bresciano, 43 nel Comasco. Sul resto della Penisola le condizioni sono buone o discrete con un po' di nuvolosità marittima lungo l'area tirrenica. Nel corso della giornata la posizione dei due minimi non cambierà molto, avremo quindi ancora tempo instabile a tratti perturbato al Nord ma nelle ore centrali anche su parte del Centro Sud eccetto l'estremo sudovest più protetto dall'alta pressione. Vediamo le previsioni.

Meteo prossime ore nord, tempo instabile perturbato al Nordovest con piogge e temporali, anche intensi su Liguria, medio alto Piemonte e medio alta Lombardia con possibili nubifragi e locali grandinate. Maggiore variabilità su Emilia orientale, Romagna e Triveneto con qualche isolato piovasco al mattino e instabilità temporalesca più diffusa nelle ore centrali e prime ore della sera. Migliora tra la sera e la notte. Centro, ampie aperture al mattino salvo variabilità e qualche piovasco sull'alta Toscana. Maggiore instabilità nelle ore centrali con rovesci e temporali, più probabili e diffusi nelle zone interne ma in locale sconfinamento fino all'entroterra costiero. Migliora poi in serata.  Sud, iniziali condizioni di tempo buono o discreto con locali annuvolamenti sulle regioni tirreniche e sulla Puglia ma senza fenomeni. Nelle ore centrali instabilità in intensificazione sulle zone interne con possibilità di rovesci e temporali, localmente intensi sulla Puglia. Nubi e fenomeni in assorbimento per le ore serali. Temperature in lieve calo al Nordovest, in lieve aumento al Sud, stabili altrove. Punte massime di 30°C su est Sicilia e 28°C sul Tavoliere. Venti  da O/SO deboli sui bacini orientali , moderati sui bacini occidentali e settentrionali. Mari mossi o localmente molto mossi i bacini centro settentrionali, poco mossi o mossi gli altri.



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati