Redazione 3BMeteo
14 gennaio 2019
ore 18:30
Redazione 3BMeteo
tempo di lettura
2 minuti, 1 secondo
 Per tutti

Una nuova perturbazione da nord porta altre abbondanti nevicate sul versante alpino settentrionale. Sulle montagne austriache, sulla Svizzera centro-orientale e sulla Baviera la neve raggiunge localmente i 4 metri e, a causa delle abbondanti precipitazioni e delle valanghe, numerose località anche di interesse turistico, risultano isolate. 

ALLERTA VALANGHE DI LIVELLO 5. In Svizzera è scattato il livello 5 per allerta valanghe - il più elevato - a causa delle previsioni delle prossime ore: si attendono infatti altri 60-100 cm di neve fresca al di sopra degli 800-1000 metri. Il livello 5 per la giornata di lunedì 14 gennaio sarà valido per le regioni dell'Oberland Bernese, per l'Alto Vallese e per la regione della Silvretta. In Francia un'abbondante e suggestiva nevicata ha interessato Chamonix con oltre 40 cm di neve fresca caduta sulla rinomata località turistica transalpina.

CAOS IN AUSTRIA E BAVIERA, MOLTE LOCALITA' ISOLATE. Situazione molto pesante in Austria dove nella giornata di oggi sono attese forti nevicate in montagna dal Bregenzerwald(regione della foresta di Bregenz) alla Stiria con raffiche di vento fino a 130 km/h. L'allerta valanghe è di livello 4 sulla maggior parte delle Alpi austriache. Nella giornata di ieri, proprio a causa di una valanga, nella regione di Voralberg tre uomini sono morti e uno risulta ancora disperso. Condizioni drammatiche anche in Tirolo con numerose località turistiche tra cui Lech, Ischgl e Solden isolate dall'enorme quantità di neve caduta. Nella regione di Salisburgo sono 17000 le persone tutt'ora isolate per la chiusura di strade dovute alla neve e alle valanghe. In Baviera, Germania, è stato mobilitato l'esercito per liberare alcune località. Sulle Alpi bavaresi il rischio valanghe è stato innalzato al livello 4. Disagi alle infrastrutture con numerosi treni cancellati in Algovia.


NEVE ABBONDANTE IN POLONIA E REPUBBLICA CECA. Nevicate intense stanno colpendo anche le regioni collinari e montuose di tutta l'Europa centro-orientale: in Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia i rilievi collinari e montuosi registrano cumulati di neve decisamente superiori alla media del periodo e nei giorni scorsi la neve ha fatto la sua comparsa anche in pianura.

La situazione volgerà ad un miglioramento solo a partire dalla prossima notte, quando la pressione tenderà ad aumentare sulla Mitteleuropa. Le nevicate cesseranno di colpire l'arco alpino settentrionale, per una tregua che dovrebbe durare almeno qualche giorno.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati