29 agosto 2017
ore 14:46
di Manuel Mazzoleni
tempo di lettura
1 minuto, 16 secondi
 Per tutti
Malva in fiore nel deserto- afp
Malva in fiore nel deserto- afp

Il deserto di Atacama, nel Cile settentrionale, è uno tra i posti più aridi del pianeta, 50 volta di più della famigerata Death Valley, incastonato tra due catene montuose e con forti escursioni termiche. Ci sono alcune località ove le stazioni meteorologiche non hanno mai registrato un solo millimetro di pioggia. Come accennato prima il deserto si trova sottovento della catena costiera cilena che blocca l'umidità proveniente dall'Oceano ad Ovest, e la cordigliera delle Ande che blocca le perturbazioni da Est. La quantità media delle precipitazioni annue varia tra 0 mm nell'entroterra sino a 2 mmsulla costa. Un ambiente in prima apparenza inospitale ma che invece è in grado di racchiudere quasi 1900 specie tra animali e vegetali, più di un terzo delle quali si trovano solo in questa regione.

Proprio in queste giorni, a seguito di piogge straordinarie che si sono verificate in questo inverno, il deserto è tornato a fiorire. Un'esplosione di colori, dal giallo, al bianco al viola dei fiori di malva che hanno colorato le brulle e spoglie distese del deserto. Un evento che non si ripeteva dal 2015.

Secondo il direttore del Servizio Nazionale del Turismo Daniel Diaz, la regione di Atacama è stata punita ma anche benedetta dal fenomeno della fioritura, qualcosa che accade solo dopo le piogge. Si tratta di un'esperienza unica e di un'opportunità per documentare le dinamiche dell'ecosistema, per osservare come vivono i fiori e per catalogarli. 

Il deserto di Atacama, uno dei posti più aridi del mondo
Il deserto di Atacama, uno dei posti più aridi del mondo
Altre immagine dei fiori - afp
Altre immagine dei fiori - afp
Numerosi i turisti e curiosi - afp
Numerosi i turisti e curiosi - afp

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati