17 novembre 2018
ore 8:10
di Lorenzo Badellino
 Per tutti

Un po' di neve in arrivo in montagna
Un po' di neve in arrivo in montagna

Situazione. Dall'Europa orientale è pronto ad irrompere un blocco di correnti artico-continentali sul Mediterraneo centrale e l'Italia. L'alta pressione sta spostando il suo centro d'azione verso l'Europa nordorientale, lasciando scoperto il suo perimetro meridionale lungo il quale prende piede il flusso freddo dalla Russia. Questo giungerà sull'Italia con i suoi primi refoli già oggi, venerdì, determinando addensamenti sul versante adriatico dell'Appennino ed i primi fenomeni che nella notte su sabato risulteranno nevosi sin verso i 1000-1300m, un po' più frequenti sul settore calabrese. Qualche fiocco sporadico anche su Prealpi e Piemonte occidentale dai 1000/1200m.

Meteo Italia: focus neve in arrivo
Meteo Italia: focus neve in arrivo

Sabato l'impulso freddo da est culminerà in mattinata, quando le precipitazioni raggiungeranno la loro massima estensione ed intensità. Attese nevicate sulla dorsale appenninica da nord a sud soprattutto sul versante adriatico, anche se si tratterà di fenomeni perlopiù deboli. Quota neve sui 900/1100m sulla dorsale centro-settentrionale, 1400m sul settore calabrese, ma fenomeni che si attenueranno dal pomeriggio/sera. Per effetto stau la neve interesserà anche le Alpi occidentali, da quota 800/1000m, ma in giornata fenomeni in attenuazione.

Domenica nuvolosità variabile sull'Appennino, in un contesto climatico ormai decisamente più freddo rispetto a quello attuale. Ancora qualche fiocco residuo nella prima parte della giornata sui rilievi campano-molisani, intorno a quota 800/900m, mentre sui rilievi del Nord tornerà a prevalere il bel tempo.

Tendenza nuova settimana. Un nuovo e più intenso impulso di aria fredda dall'Europa orientale punterà l'Italia e andrà ad alimentare una depressione ad ovest dello Stivale. L'aria fredda affluirà sulle regioni settentrionali, con il tempo che peggiorerà tra lunedì e martedì al Nordovest e a ridosso delle Alpi centro-occidentali. Qui sono attese nuove nevicate a quote collinari, a tratti anche in pianura sul Piemonte. Al Centro-Sud l'aria fredda si invorticherà con quella più mite richiamata lungo il bordo destro della depressione e il limite neve risulterà in graduale rialzo. Il peggioramento sull'Appennino inizierà nella serata di lunedì e la neve cadrà dai 900/1200m sulla dorsale centrale, a quote inferiori su quella emiliana, superiori su quella meridionale. Martedì neve dai 1000/1300m sulla dorsale centro-settentrionale, a quote molto superiori su quella meridionale.

Per le previsioni grafiche clicca qui

Per le precipitazioni previste clicca qui

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti