22 settembre 2021
ore 23:50
di Carlo Migliore
tempo di lettura
59 secondi
 Per tutti

Una potente scossa di terremoto valutata di magnitudo 5.9 sulla scala Richter ha colpito questa mattina l'Australia meridionale. L'epicentro nei pressi di Mansfield una piccola città ai piedi delle Alpi Vittoriane a circa 100km da Melbourne, la profondità 10km. La scossa è stata così forte che è stata avvertita fino ad Adelaide nell'Australia Meridionale, a 800 chilometri di distanza, e Sydney nel Nuovo Galles del Sud, a più di 900 chilometri di distanza. Nessun rischio tsunami ma il sisma ha danneggiato, anche gravemente diversi edifici e creato panico nella popolazione decisamente poco abituata ad eventi di tale energia.  L'Australia si trova infatti all'interno di una placca continentale ed è una regione a basso rischio sismico con la sola eccezione di pochissime zone, una di queste è proprio quella sud orientale interessata dall'orogenesi delle Alpi australiane. Questo sisma si colloca tra i più forti terremoti recenti che hanno colpito il Paese (il più forte nel 1988 nei territori del Nord con una magnitudo 6.6). L'ultimo rilevante in ordine di tempo era avvenuto nello stato del Victoria nel 2012 con una magnitudo di 5.3. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito in modo grave.




Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati