27 settembre 2012
ore 8:30
di Alex Guarini
tempo di lettura
1 minuto, 17 secondi
 Per tutti
Nel corso delle ultime ore, un flusso di correnti umide e miti meridionali ha continuato ad attraversare l’Italia, innescato da una vasta circolazione depressionaria in spostamento dal Mare del Nord alla Danimarca, responsabile di nuvolosità e precipitazioni sui settori dello Stivale sopravento, in particolare su Liguria, nord Appennino, Alpi, Prealpi ma anche sulle regioni di Nord-Est. L'ingresso di masse d'aria più fresca in quota dai quadranti settentrionali, ha innescato intensi focolai temporaleschi che dalla mezzanotte hanno prodotto accumuli pluviometrici fino 60-70 mm tra Val d'Ossola, Canton Ticino e Valchiavenna, che sommati ai fenomeni di ieri fanno salire il bilancio a ben 120 mm.

Con lo spostamento del fronte verso Est, graduali temporanee schiarite si sono poi estese dal Nord-Ovest al varesotto, mentre temporali anche forti hanno puntato Trentino-Alto Adige, Veneto e Friuli. Nel frattempo sul resto d’Italia, sempre sotto la protezione dell’alta pressione nord africana, ha continuato a prevalere il bel tempo con clima mite, soprattutto al Sud. Innocue velature più spesse sulla Toscana, hanno interessato anche Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Ovest Sicilia, parte della Sardegna e del Sud-Est, ma senza conseguenze.

Le temperature minime al Nord sono risultate comprese tra i 12°C di Torino ed i 24°C di Rimini, al Centro e Sardegna tra i 17°C di Pescara ed i 22°C di Roma e Firenze, mentre al Sud tra i 19°C di Lecce ed i 26°C di Palermo.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati