20 luglio 2018
ore 14:09
di Carlo Migliore
tempo di lettura
55 secondi
 Per tutti

Un'intensa ondata di caldo ha colpito gran parte dell'arcipelago giapponese immediatamente dopo le terribili alluvioni che hanno causato oltre 200 vittime. Da almeno una settimana le temperature massime sulle prefetture centro meridionali si aggirano attorno ai 36-38° con punte in questi giorni di ben 40° come a Kyoto, famosa per l'omonimo protocollo sul riscaldamento globale firmato da diverse nazioni nel 2005.


A rendere più intenso il caldo anche la forte umidità dell'aria che lungo le coste ha acuito la percezione delle temperature fino a 45° apparenti. Particolarmente intenso il caldo nella capitale Tokio che ha raggiunto i 34° con un'umidità relativa dell'80%, significa un indice di calore di 52°c apparenti. Numerosi sono i decessi tra le persone anziane e/o con malattie cardiovascolari, migliaia gli ospedalizzati per i malesseri legati al caldo. Per di più in diverse zone alluvionate, proprio a causa dell'impossibilità di lavorare con queste temperature sono stati sospesi tutti gli interventi di urgenza. Di tutto l'arcipelago si salva solo la prefettura di Hokkaido dove le massime non arrivano a 28°.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati