3 maggio 2019
ore 15:46
di Edoardo Ferrara
tempo di lettura
1 minuto, 4 secondi
 Per tutti

Era il 4 Maggio del 1949 quando alle ore 17:03 l'aereo Fiat G212 della compagnia ALI con a bordo l'intera squadra di calcio del Torino si schiantò contro il muraglione posteriore della Basilica di Superga, che sorge sulla collina del torinese. L'incidente avvenne per il maltempo, dato che in quel momento le condizioni meteo erano caratterizzate da pioggia e scarsissima visibilità per presenza di nebbia, che mandò fuori rotta l'aereo. Infatti in quel giorno vi era un vortice in quota sul Golfo del Leone che richiamava umide correnti di Scirocco in quota e di Levante al suolo, responsabili di una giornata praticamente autunnale.

Le vittime furono 31, ovvero fu azzerata una intera squadra che vinceva praticamente tutto e per tale motivo veniva etichettata come il Grande Torino. Non solo ma fu quasi azzerata anche la squadra della Nazionale, dato che molti giocatori provenivano dal Torino. La tragedia si consumò nel viaggio di ritorno da un'amichevole svolta a Lisbona. Per la fama della squadra, la tragedia ebbe una grande risonanza sulla stampa mondiale, oltre che in Italia. Il giorno dei funerali quasi un milione di persone scese in piazza a Torino per dare l'ultimo saluto alla squadra.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati