25 agosto 2015
ore 16:16
di Daniele Berlusconi
tempo di lettura
1 minuto, 0 secondi
 Per tutti

Una delle più veloci fusioni di ghiaccio al mondo è avvenuta in Groenlandia durante l'ultimo mese.

I satelliti della NASA ed i satelliti europei hanno catturato immagini che mostrano un'improvvisa perdita di ghiaccio (conosciuta anche 'calving event') avvenuta tra il 31 Luglio e il 19 Agosto 2015 dal ghiacciaio Jakobshavn in Groenlandia. 

Da alcune stime preliminari, si potrebbe trattare della perdita maggiore più rapida della storia, anche se non sono ancora chiare le cause e le modalità con cui ciò sia avvenuto. 

Durante questo evento, i dati registrati da due satelliti dell'ESA hanno evidenziato una perdita di superficie glaciale di 12,5 Kilometri quadrati, che equivalgono a circa 17,5 Km cubi di ghiaccio, supponendo una profondità del ghiaccio di circa 1400 m.

Probabilmente la sinergia tra l'aria più calda durante della breve stagione estiva groenlandese e una corrente oceanica più calda che arriva a sfiorare la lingua glaciale, hanno accelerato il movimento del ghiaccio verso il mare: sicuramente una situazione da monitorare costantemente nei prossimi anni poiché favorisce una maggior instabilità delle calotte glaciali che mette in serio pericolo le città costiere e i paesi di tutto il mondo. 

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati