30 luglio 2012
ore 12:31
di Edoardo Ferrara
tempo di lettura
1 minuto, 36 secondi
 Per tutti
Estate 2012 particolarmente siccitosa, danni all'Agricoltura per 500 milioni di Euro! - E' l'ultima grave stima della Coldiretti sui danni causati alle colture dalla pesante siccità che affligge buona parte dello Stivale, dal Veneto alla Sicilia. Fatta eccezione infatti per la breve parentesi instabile intorno al 20 Luglio ( che tra l'altro non ha distribuito in modo omogeneo le precipitazioni, lasciando a secco alcune aree dell'Italia ), dal metà Giugno ad oggi siamo alle prese con continue rimonte del "dragone africano", l'alta pressione che viene dal Nord Africa e azzera quasi del tutto la formazione dei temporali.

La Coldiretti è molto chiara in proposito: " Interi raccolti sono andati persi dal Veneto fino alla Sicilia passando per la Toscana dove nelle province di Grosseto e Livorno sono state attivate le procedure per lo stato di calamità. Ad essere stati duramente colpiti sono stati decine di migliaia di ettari coltivati di mais, pomodori, barbabietole e girasoli a macchia di leopardo lungo tutta la penisola dove in alcune zone non piove in modo adeguato da mesi”. Ma situazione particolarmente critiche si registrano anche su vaste aree di Emilia, bassa Lombardia e basso Veneto dove gran parte delle coltivazioni stanno morendo.

Incendi a non finire, 4000 roghi da inizio anno - Naturalmente anche sul fronte incendi la situazione risulta assai critica, con un incremento di oltre 160% dei roghi rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Gli ultimi grossi della serie stanno interessando Sicilia e Calabria, in particolare le province di Palermo, Messina e Crotone; gli incendi sono comunque sotto controllo. Altri roghi ancora una volta in Toscana, in particolare su fiorentino ed aretino. Una stagione estiva che se continua così rischia di diventare seconda solo al 2003; sembra infatti da metà settimana l'anticiclone africano tornerà a ruggire più forte di prima.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati