8 marzo 2017
ore 16:06
di Manuel Mazzoleni
tempo di lettura
48 secondi
 Per tutti

Se la temperatura mondiale aumentasse di 2°C rispetto ai livelli preindustriali esiste il 39% di probabilità che l'Artico si sciolga completamente in estate. E' quanto si evince da un recente articolo pubblicato su Nature Climate Change, nel quale due ricercatori del dipartimento di matematica dell'università di Exeter hanno elaborato un calcolo per stabilire gli effetti sull'Artico in relazione all'aumento di temperatura.

Se invece il riscaldamento non superasse i 1.5°C, come auspicato nei recenti accordi di Parigi, allora la probabilità di uno scioglimento si ridurrebbe all'1%. I ricercatori prendono in esame anche un aumento della temperatura pari a 3 gradi centigradi, aumento che dovrebbe registrarsi se gli Stati si limiteranno alle misure per il clima promesse in occasione dell'accordo di Parigi, senza rafforzarle. In questo caso, scrivono, lo scioglimento dell'Artico sarà probabile. Ci saranno cioè tre probabilità su quattro di vedere un Polo Nord libero dal ghiaccio.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati