13 settembre 2018
ore 18:10
di Lorenzo Badellino
 Per tutti

La traiettoria di Helene
La traiettoria di Helene

L'uragano Helene, ora di categoria 1, continua a risalire l'Atlantico e si posiziona oggi, giovedì, proprio in corrispondenza della linea del Tropico del Cancro, ad una distanza di quasi 2000 chilometri dall'Arcipelago delle Azzorre. Il suo minimo di pressione è di 986hPa e intorno al suoi centro soffiano venti fino a 150km/h, un po' indebolito rispetto a mercoledì quando apparteneva ancora alla categoria 2. Helene si sposta verso nord a 19km/h ed è destinato a perdere ancora parte della propria energia, scorrendo su acqua via via meno calde con l'aumentare della latitudine.

In ogni caso è ormai altamente probabile il transito vicinissimo all'Arcipelago delle Azzorre, previsto tra sabato e domenica, non più con l'intensità di uragano ma come tempesta tropicale. Un sensibile rinforzo dei venti legato al passaggio di Helene coinvolgerà tutte le Azzorre, ma le isole più vicine al suo occhio saranno quelle più occidentali, ovvero l'isola di Flores e la piccola isola di Corvo. Qui sono attese piogge molto abbondanti con venti che potranno sfiorare i 100km/h provocando onde enormi e mareggiate sulle coste esposte.


Durerà poco, poiché già con la nuova settimana avrà abbandonato le Azzorre e verrà assorbito dal flusso atlantico, quello che normalmente accompagna le perturbazioni verso il nostro continente. Entro le prime ore di martedì infatti raggiungerà l'Irlanda come tempesta ex tropicale incanalata nel flusso perturbato atlantico e provocherà un sensibile rinforzo del vento con raffiche intorno o superiori a 100km/h che spazzeranno le coste britanniche provocando mareggiate sui tratti esposti. Sono previste inoltre piogge abbondanti dapprima in Irlanda, martedì anche in Scozia, ma di breve durata, visto che ciò che resterà dell'ex uragano Helene verrà velocemente trasportato verso l'Islanda dove si dissiperà.


Per le previsioni sull'Europa clicca qui

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti