12 febbraio 2020
ore 19:00
di Paolo Corazzon
tempo di lettura
1 minuto, 25 secondi
 Per tutti

SPETTACOLARE TRAMONTO TRA SICILIA ORIENTALE E CALABRIA - Ieri sera spettacolare tramonto visibile tra Sicilia orientale e bassa Calabria grazie alla formazione delle nubi lenticolari sopra l'Etna, che hanno reso il panorama davvero suggestivo. A corredo dell'articolo alcune delle voto che ci sono pervenute sulla nostra pagina facebook. 

Le nubi lenticolari devono questo nome al loro aspetto. La loro forma da "navicella spaziale" e i contorni lisci e ben definiti le rendono infatti molto simili a una lente rivolta verso lo spazio. La loro presenza non è altro che la testimonianza visibile della presenza delle cosiddette "onde orografiche".

Si tratta di ondulazioni dell'atmosfera che si creano sul versante sottovento di una singola montagna o di una catena montuosa quando vengono investite da venti intensi. Le correnti d'aria, quando incontrano nel loro cammino un pendio, lo risalgono e una volta arrivate alla cima, proseguono il loro percorso assumendo un andamento ondulatorio, con una successione di fasi ascendenti e discendenti. 

Se l'aria è particolarmente umida, il vapore tende a condensare durante la fase di risalita, creando una nube posizionata esattamente in corrispondenza della cresta dell'onda. Nella successiva discesa le goccioline della nube tendono invece a evaporare e la nube si dissolve. 

Dal momento che le onde orografiche possono durare per diverse ore senza mutare pressoché nulla nella propria distribuzione, le nubi lenticolari possono rimanere ferme nel cielo per diverso tempo. In realtà, l'aria all'interno di queste correnti fluisce anche a velocità elevata, ma nel gioco di condensazione ed evaporazione descritto prima, chi le osserva avverte una situazione di assoluta immobilità. 


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati