23 maggio 2013
ore 15:05
di Manuel Mazzoleni
 Per tutti
Le espulsioni di massa coronale: estremamente enormi se paragonate allaTerra
Le espulsioni di massa coronale: estremamente enormi se paragonate allaTerra
Una magnifica espulsione di massa coronale si è verificata Mercoledì lungo il bordo occidentale del Sole, dando vita ad una tempesta magnetica che nella giornata di Giovedì ha impattato contro la magnetosfera. Essa si è originata dalla macchia solare AR1745 che nell'esplosione ha generato un brillamento di classe M5.
Ricordiamo che il materiale è espulso sotto forma di plasma, che è costituito principalmente da elettroni e protoni, oltre a piccole quantità di elementi più pesanti come elio, ossigeno e ferro. Le espulsioni di massa della corona assieme ai brillamenti possono, inoltre, disturbare le trasmissioni radio, creare interruzioni di energia, danneggiare i satelliti e le linee di trasmissione elettriche.  

La tempesta solare di stamani era classificata forte, di classe S3, su una scala che va da 1 a 5. Ma vediamo meglio nel dettaglio questa scala.

Categoria; Descrizione; Effetti; Flusso di particelle >=10 Mev; frequanza dell'evento

S1 ; minore ; Biologici:nessuno – Satelliti: nessuno – Altri sistemi: impatto minore sulle onde radio HF nella regione dei poli; 10 ; 50 per ciclo solare

S2 ; moderata ; Biologici: passeggeri e personale degli aerei alle elevate latitudini potrebbero essere esposti a rischio di radiazioni – Satelliti: possibile isolati disturbi – Altri sistemi: piccoli disturbi sulle trasmissione HF e sui sistemi di navigazione nella regione dei poli; 10^2 ; 25 per ciclo solare.

S3 ; forte ; Biologici: Pericolo di radiazioni per gli astronauti della ISS, passeggeri e personale degli aerei alle elevate latitudini potrebbero essere esposti a rischio di radiazioni - Satelliti: disturbi nelle trasmissioni, rumore nei sistemi di immagine e lieve riduzione di efficienza dei pannelli solari - Altri sistemi: disturbi rilevanti nelle trasmissione HF nelle regioni polari nonché possibili disfunzione dei GPS ; 10^3; 10 per ciclo

S4 ; molto forte ; Biologici: Rischio di radiazioni inevitabile per gli astronauti della ISS, passeggeri e personale degli aerei alle elevate latitudini potrebbero essere esposti a rischio di radiazioni - Satelliti: rumore nei sistemi di immagine e di archiviazione, moderata riduzione di efficienza dei pannelli solari, problema nei sistemi di posizionamento - Altri sistemi: interruzione parziale delle trasmissione HF nella regione dei poli ed errore nei GPS anche per più giorni ; 10^4 ; 3 per ciclo

S5 ; estrema ; Biologici: Rischio di radiazioni inevitabile per gli astronauti della ISS, passeggeri e personale degli aerei alle elevate latitudini potrebbero essere esposti a rischio di radiazioni - Satelliti: possono essere resi inutilizzabili a causa di gravi danni a sistemi di posizionamento, archiviazione e trasmissione, danni permanenti ai pannelli solari - Altri sistemi: interruzione totale delle trasmissione HF nella regione dei poli ed errore nei GPS un po ovunque ; 10^5 ; anche meno di 1 per ciclo.
Il CME di ieri
Il CME di ieri
Il flusso di protoni misurato
Il flusso di protoni misurato
Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti