24 aprile 2019
ore 15:50
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 19 secondi
 Per tutti

L'azione reiterata delle correnti fredde atlantiche sull'Europa occidentale sta mettendo a dura prova diverse regioni della Spagna, in particolare la Spagna mediterranea che si affaccia sul mare di Alboran e sul Mar delle Baleari. Tutta la costa compresa tra Malaga e Valencia è da giorni sotto scacco del maltempo. Piogge incessanti e temporali anche forti che hanno accumulato fino a 300mm di pioggia in due giorni, una quantità che quelle zone aride della Spagna dovrebbero vedere in poco meno di un anno. Ed è proprio la caratteristica brulla del territorio unitamente alle forti piogge concausa delle alluvioni lampo che hanno colpito in particolare la Costa Blanca.

La città di Alicante ha visto superare i suoi record storici di precipitazioni con 250 litri di pioggia caduti per ogni metro quadrato. Tutta la zona è stata pesantemente allagata e almeno 300 famiglie sono state fatte sgomberare. Situazione non molto diversa nella vicina città di Jávea con 100 evacuati. Altre 70 persone sono state fatte evacuare nella città di Denia. Centinaia di automobilisti hanno dovuto abbandonare le proprie auto impantanate e solo per pura fortuna non ci sono state vittime. Anche a Valencia precipitazioni ben oltre la norma con oltre 100mm caduti in tre giorni. Alluvionata anche tutta la zona litorale e turistica di playa del Arenal de Xàbia dove sono caduti ben 330mm di pioggia in 12 ore.  Oltre alle piogge a fare danni è stato anche il forte vento con raffiche che hanno superato i 100kmh

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati