16 gennaio 2022
ore 12:51
di Carlo Migliore
tempo di lettura
2 minuti, 12 secondi
 Per tutti

NEBBIE FITTE E INQUINAMENTO ALLE STELLEL'area di alta pressione che ci accompagnerà all'inizio della nuova settimana continuerà a favorire il ristagno di aria nei bassi strati e con essa anche nebbie e inquinanti. Le nebbie tenderanno ad intensificarsi ulteriormente e di conseguenza anche gli inquinanti aumenteranno la loro concentrazione, un'attenzione va rivolta soprattutto al  particolato pm10 e pm2 derivante dagli scarichi delle auto e dagli impianti industriali e di riscaldamento. Un mix che raggiungerà concentrazioni con valori ben oltre la soglia di normalità. 

Ricordiamo che l'attenzione viene focalizzata soprattutto su questi due tipi di inquinanti in quanto la dimensione delle particelle è sufficientemente piccola da poter essere inalata

LUNEDÌ - Nebbie diffuse al mattino sul settore padano centro orientale e nelle valli del centro, localmente persistenti anche durante il giorno sulle basse pianure venete. Come inquinamento avremo un leggero miglioramento delle condizioni sulla Val Padana occidentale mentre tra le pianure lombarde orientali e quelle venete la situazione resterà pressoché stazionaria  o in ulteriore peggioramento con concentrazioni di pm10 e pm2 superiori ai i 120/130 microgrammi per metro cubo. Sul resto della Penisola avremo condizioni di inquinamento modesto salvo che sulle pianure laziali e campane dove è previsto inquinamento moderato fino a 60 microgrammi. Tra le città più inquinate ancora Mantova, Legnago, Rovigo, Padova, Ferrara e si aggiungono anche Napoli e Caserta.

MARTEDÌNebbie diffuse al mattino sul settore padano centro orientale e nelle valli del centro, persistenti anche durante il giorno sulle basse pianure lombardo-venete ed emiliane. Come inquinamento avremo un leggero miglioramento delle condizioni anche sulla Val Padana centro orientale ma con concentrazioni ancora oltre la soglia limite, fino a 100 microgrammi per metro cubo. Sul resto della Penisola avremo condizioni di inquinamento modesto salvo che sulle valli toscane settentrionali con valori fino a 80 microgrammi. Tra le città più inquinate ancora  Legnago, Rovigo, Padova, Chioggia e Pisa.

MERCOLEDÌ - Nebbie ancora piuttosto diffuse al mattino sul settore padano centro orientale e nelle valli del centro, persistenti anche durante il giorno sulle basse pianure lombardo-venete ed emiliane. Come inquinamento avremo un peggioramento delle condizioni sulla Lombardia mentre la situazione sarà in lieve miglioramento al Centro. Previste soglie fino a 100 microgrammi per metro cubo sulla Lombardia occidentale e intorno 80/100 microgrammi sulla Val Padana centro orientale. Sul resto della Penisola avremo condizioni di inquinamento modesto. Tra le città più inquinate tornano Milano e Monza assieme a Verona, Vicenza, Padova, Legnago, Rovigo, Chioggia.



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati

3BMeteo si veste di rosa

×