13 ottobre 2021
ore 23:40
di Carlo Migliore
tempo di lettura
2 minuti, 1 secondo
 Per tutti

MINIME INVERNALI SU DIVERSE ZONE: fa già piuttosto freddo al primo mattino soprattutto al Nord e nelle valli del Centro dove si sono raggiunti valori da fine novembre o inizio dicembre. Tra tutti spiccano i 2°C del Chianti a 250-300m di altitudine ma anche 1.5°C nell'Aretino e nel Perugino, sempre a quote collinari. Freddo anche in Valpadana con valori sotto ai 5°C nel Cremonese, nel Modenese, nel Rodigino e fino a 2°C nell'Astigiano. Anche le massime sono più basse del normale, rispecchiano la media solo in Sardegna, su parte della Sicilia e lungo il Tirreno centro settentrionale. Scenderanno ancora soprattutto le minime a causa di un nuovo impulso freddo che attraverserà l'Italia da Nord a Sud ma nel weekend andrà un pochino meglio. Vediamo allora cosa si prospetta per i prossimi giorni con le nostre mappe:

TEMPERATURE GIOVEDÌ: minime ancora molto basse al Nord e nelle valli del centro con valori localmente anche inferiori ai 3°C, minime basse anche su Sardegna, Campania, Molise e nord Puglia con valori sotto media. Più o meno in linea col periodo Sicilia, Calabria e Salento. Locali gelate in collina al Nord ed al Centro, anche sotto gli 800m. Massime ancora ovunque sotto media, di poco sulle regioni tirreniche e la Sardegna.

TEMPERATURE VENERDÌ: ulteriore lieve calo delle minime al Nord e nelle valli del Centro, non esclusi valori anche localmente prossimi allo zero in pianura con gelate in collina, anche bassa collina. Minime basse e sotto media anche sul resto della Penisola, più tipiche della fine di Novembre o inizio dicembre. Situazione stazionaria anche nelle massime che restano sotto media anche se faranno registrare un leggero aumento rispetto al giovedì

TEMPERATURE SABATO: minime e massime in aumento su tutta l'Italia con minime che restano sotto media ma con massime che tornano in media su Sardegna, centrali tirreniche e regioni del Nord. Ancora leggermente sotto il Sud.

GIORNI SUCCESSIVI: temperature poco variate nella giornata di domenica e probabilmente anche lunedì ma con un ulteriore leggero aumento quasi ovunque. Da martedì probabile ritorno alla normalità su tutta l'Italia e in tendenza si profilerebbe un ulteriore aumento con valori che potrebbero tornare sopra media dal 24-25 in poi (da confermare)


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati