16 ottobre 2021
ore 23:49
di Andrea Bonina
tempo di lettura
2 minuti, 12 secondi
 Per tutti
Tendenza meteo inizio nuova settimana
Tendenza meteo inizio nuova settimana

SITUAZIONE - Smaltiti gli effetti della circolazione ciclonica attiva tra lo Ionio e l'Egeo, nel corso del weekend l'anticiclone tornerà ad espandersi sul Mediterraneo occidentale, estendendo la sua influenza alle regioni del Centro-Nord. Infiltrazioni fredde dai quadranti settentrionali seguiteranno ad interessare il medio e basso versante adriatico, mentre un sistema nuvoloso coinvolgerà le Isole Maggiori, apportando ancora qualche pioggia. 

BEL TEMPO E PRIME NEBBIE AL CENTRO-NORD - Tra lunedì e martedì l'alta pressione tenderà ad irrobustirsi ulteriormente sulle regioni centro-settentrionali italiane, associata al crescente contributo di correnti miti d'estrazione subtropicale. Ne scaturirà un ampio soleggiamento, intervallato a tratti solo dal transito di sterili velature. I moti di subsidenza impressi dall'alta pressione e la concomitante calma di vento favoriranno il fenomeno delle inversioni termiche: assisteremo con ogni probabilità alla formazione di banchi di nebbia o foschia in Pianura Padana (specie lungo il Po) e nelle valli tosco-umbre tra la notte e le prime ore del mattino e al ristagno di inquinanti nei grandi centri urbani; le temperature notturne si mostreranno rigide nei fondovalle e molto miti nelle creste appenniniche e sull'arco alpino. 

I primi segnali di cambiamento si faranno strada nel corso di mercoledì, quando un flusso di correnti umide dai quadranti sudoccidentali guadagnerà spazio a partire dal Nord, apportando un generale incremento della nuvolosità e le prime deboli piogge tra Liguria, Piemonte, parte della Lombardia e Lunigiana.

VARIABILITÀ E QUALCHE PIOGGIA AL SUD - L'asse dell'anticiclone penalizzerà ancora una volta le regioni meridionali, alle prese con infiltrazioni fresche e debolmente instabili dai quadranti nordorientali. Tra lunedì e martedì annuvolamenti a tratti compatti si attarderanno su Molise, Puglia, Calabria, Appennino Campano e Sicilia, apportando ancora qualche locale scroscio di pioggia sul basso versante adriatico, sulla Locride e sulle province ioniche dell'Isola (Catanese, Siracusano, parte dell'Ennese). Un generale miglioramento delle condizioni meteorologiche è atteso nel corso di mercoledì.

TENDENZA SUCCESSIVA - La fase di stabilità anticiclonica giungerà probabilmente al capolinea nella seconda parte della settimana a causa dell'affondo di una saccatura scandinava tra l'Europa centrale e l'arco alpino. Una dinamica potenzialmente favorevole al ritorno di piogge e temporali a partire dal Nord Italia tra giovedì e venerdì, in un contesto termico in netta diminuzione e nuovamente affine ai canoni tardo-autunnaliAttenzione: non si tratta di una previsione definitiva, ma di una linea di tendenza che nei prossimi giorni potrebbe subire sostanziali variazioni. Vi consigliamo di seguire i prossimi aggiornamenti.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati