25 maggio 2022
ore 23:44
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 51 secondi
 Per tutti

Dai tenori di luglio inoltrato alla tarda primavera e questo proprio nei giorni sotto l'ingresso, almeno a livello meteorologico nella stagione estiva che cade il 1 di giugno. Un vero e proprio capovolgimento della situazione che coinvolgerà tutta la Penisola ma in particolar modo le regioni settentrionali. Qui avremo un calo termico rispetto a questi giorni anche nell'ordine dei 10-12°C in meno. Tutta colpa o merito che dir si voglia di un impulso di aria molto fresca di lontane origini artico marittime che scorrerà dal Mar di Norvegia verso l'Europa centrale riportando su molte nazioni clima freddo a tratti persino dal sapore invernale. Una frazione di quest'aria fredda interesserà anche l'Italia ma non prima della seconda parte del weekend, quindi domenica. Ma attenzione, questo fresco improvviso sarà solo temporaneo, sembra infatti che dal 1 giugno torneremo a soffrire il caldo. Vediamo allora che cosa dovremo aspettarci.

TEMPERATURE GIOVEDÌ: valori massimi ancora ovunque sopra media, eccetto che sulla Sardegna. Atteso caldo intenso sulle regioni centrali tirreniche, soprattutto sul Lazio e su tutto il Sud con punte di 37°C su Sicilia e Puglia e fino a 35°C su Lazio, Campania e Calabria. Caldo meno intenso al Nord con massime raramente oltre i 28/29°C.

TEMPERATURE VENERDÌ: Situazione poco variata, caldo ancora intenso al Sud e sulle regioni centrali tirreniche pur con qualche punto in meno rispetto al giovedì soprattutto in Sicilia. Caldo non intenso al Nord dove comunque localmente si potranno superare ancora i 30°C.

TEMPERATURE SABATO: primo calo termico, anche localmente importante sulle regioni meridionali dove si perderanno fino a 6-8°C rispetto al venerdì. Ci saranno ancora valori localmente sopra media ma di poco.

TEMPERATURE DOMENICA: crollano le temperature con massime che finiscono sotto media su tutto il Nord eccetto che in Liguria, scendono anche altrove tornando su valori normali. Unica regione a far registrare ancora un leggero sopra media la Sardegna.

GIORNI SUCCESSIVI: temperature in aumento progressivo su tutta l'Italia a iniziare dalle regioni meridionali, probabile nuova intensa ondata di calore a iniziare dal 1 giugno


Seguici su Google News


Articoli correlati