7 febbraio 2020
ore 21:30
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 44 secondi
 Per tutti

Forse ve ne ricorderete perchè quando cominciò a staccarsi dalla piattaforma Larsen c in Antartico, nel 2017 ne parlammo approfonditamente. Se non ve lo ricordate facciamo un breve riassunto della sua storia. Si tratta di un gigantesco frammento di banchisa antartica grosso poco più della Liguria, di circa 5800 chilometri quadrati e del peso di 315 miliardi di tonnellate che cominciò a staccarsi dalla piattaforma Larsen C alla fine dell'estate (antartica) del 2017. Una grossa spaccatura lunga diverse centinaia di chilometri lo isolò dal resto della piattaforma ma l'iceberg rimase fermo per un po', trattenuto nella sua marcia verso l'Oceano Antartico da altro ghiaccio marino che gli ostacolava il movimento. A68 così è stato chiamato questo grosso lastrone di ghiaccio ha poi cominciato a muoversi gradualmente verso la punta della piattaforma.

via Gfycat


Tutto è cambiato nel corso di questi ultimi mesi, una rapida accelerazione del disgelo del ghiaccio marino probabilmente dovuta alle temperature anomale lo ha completamente isolato dal continente antartico tanto che gli scienziati ritengono che adesso, A68 sia libero di muoversi nell' aperto oceano. Nei prossimi mesi A68 sarà un problema soprattutto per le rotte di navigazione dell'oceano meridionale che potrebbero intercettarlo, sarà quindi monitorato costantemente. Sarà anche frammentato in vari pezzi dai venti burrascosi e poi infine si scioglierà, forse qualche suo pezzo sarà persino preda di quelli che vengono chiamati comunemente cacciatori di iceberg , alla frenetica ricerca di acqua dolce purissima da imbottigliare e vendere a caro prezzo...

Guarda i video che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.


Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.


Guarda le foto che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.


Sei amante dello sci? Consulta la nostra sezione neve con tutti le informazioni su numero di impianti aperti, altezza neve e tanto altro per tutti i comprensori italiani e non solo.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati