8 febbraio 2020
ore 21:30
di Carlo Migliore
tempo di lettura
2 minuti, 33 secondi
 Per tutti

Ci siamo, ormai è questione di ore e  il super ciclone Ciara scaturito da un inasprimento del vortice polare investirà tutta l'Europa. E' un vero e proprio mostro il cui minimo ha raggiunto valori di pressione eccezionalmente bassi, 930hPa risultando tra i più profondi degli ultimi anni. Nonostante si trovi ancora piuttosto lontano dall'Europa, venti di tempesta con raffiche fino a 120km/h hanno già raggiunto Irlanda, Galles e Scozia ma nelle prossime ore andrà peggio. Il vortice infatti si allargherà verso sud innescando il richiamo di venti oceanici violenti e perturbazioni ancora più intense. Si formerà cosi un secondo minimo che andrà a posizionarsi poco a nord della Scozia e si approfondirà fino a 955hPa.

I primi temporali, nevosi fino a bassa quota stanno interessando Irlanda del Nord e Scozia ma nel corso delle prossime ore le temperature aumenteranno in virtù di un richiamo oceanico dalle basse latitudini. Saranno soprattutto le piogge abbondanti e i venti fortissimi a prevalere almeno fino a domenica mattina o primo pomeriggio.  In questa fase tempeste di inaudita violenza si abbatteranno sulle coste inglesi, sul Canale della Manica e tutto il Mare del Nord con raffiche fino a 130-150km/h  che nell'area dei fiordi  norvegesi meridionali potrebbero raggiungere punte anche superiori ai 180km/h. Nella seconda parte di domenica toccherà a Polonia e Baltico. Da domenica pomeriggio le temperature cominceranno a scendere progressivamente su tutto il Regno Unito e un intenso fronte freddo porterà rovesci e temporali nevosi fino a bassa quota con nevicate a carattere di Bufera su Irlanda del Nord e Scozia.

Ci saranno poi due giornate pienamente invernali,  lunedì e martedì quando la formazione di un secondo vortice sul Mar di Norvegia piloterà su tutti i paesi oltre Manica correnti polari e impetuose con direttrice O/NO - E/SE. Sarà quelli il momento delle nevicate diffuse e anche abbondanti fino a quote molto basse accompagnate da venti ancora molto forti che sferzeranno oltre Manica fino a 130-150km/h. Vere e proprie bufere di neve e blizzard colpiranno dal Regno Unito al Baltico, ma farà freddo anche su Francia settentrionale, Germania e Polonia soprattutto martedì con neve fino a bassa quota. La situazione sarà molto diversa alle latitudini mediterranee dove l'alta pressione dominerà quasi incontrata, tuttavia il transito di questi fronti avrà delle conseguenze anche da noi.


Guarda i video che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.


Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.


Se hai un video o una foto che vuoi condividere entra a far parte della nostra community, clicca qui per i dettagli.


Sei curioso di conoscere il tempo che sta facendo in altre parti del mondo? Clicca qui


Consulta il tempo che sta facendo su una località di tuo interesse. Clicca qui


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati