16 maggio 2020
ore 10:10
di Carlo Migliore
tempo di lettura
2 minuti, 6 secondi
 Per tutti

Situazione: dopo l'ondata di caldo precoce che ha sfondato nuovi record di temperatura sulle regioni meridionali, l'Italia si avvia verso una fase climaticamente più normale ma non senza ancora delle insidie, derivanti dall'evoluzione di un vortice ciclonico. In una prima fase sembrava che questo piccolo ciclone attualmente nei pressi di Gibilterra, dovesse riassorbirsi gradualmente sul Mediterraneo occidentale senza avere una grande storia sull'Italia. Le ultime emissioni modellistiche lo vedono invece in movimento verso levante tanto che tra martedì e giovedì potrebbe transitare sulle nostre regioni centro meridionali. In realtà il minimo iberico non sarà l'unica figura barica a muoversi verso est, un po tutta la configurazione attualmente presente sull'Europa si sposterà più a levante in virtù di una potente spinta dinamica esercitata da una depressione in approfondimento sul nord atlantico. Questo nuovo assetto barico avrà delle ripercussioni importanti nell'ultima settimana di maggio ma avremo modo di riparlarne. Per il momento vediamo quale potrebbe essere l'evoluzione per la nuova settimana, premesso sempre che si tratta di previsioni non definitive:

Dopo un temporaneo rinforzo anticiclonico che interesserà un po' tutto il Mediterraneo centrale tra domenica e lunedì il vortice iberico si avvicinerà gradualmente da ovest. la sua azione sarà in una prima fase piuttosto limitata tuttavia quando arriverà in prossimità dell'Italia potrebbe essere ri alimentato da correnti più fresche in quota, collegate a una lontana saccatura tra la Scandinavia e la Mittle Europa. La settimana inizierebbe quindi con tempo nel complesso stabile e abbastanza soleggiato anche se non mancherà qualche disturbo legato alle avanguardie di questo minimo, da martedì instabilità più presente soprattutto in prossimità delle zone appenniniche mentre mercoledì il tempo peggiorerebbe più diffusamente sulle regioni centro meridionali con molti temporali, temporali che ritroveremmo giovedì ancora al Sud. Le regioni del Nord al momento non sembrerebbero dover risentire di questo passaggio instabile se non limitatamente ai settori alpini e prealpini. Il contesto climatico si normalizzerebbe entro mercoledì ma al Sud le temperature resterebbero ancora piuttosto elevate all'inizio della settimana. Non mancheranno ulteriori aggiornamenti. Seguiteci sempre.

Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.


Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.


Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati