22 gennaio 2022
ore 23:54
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 49 secondi
 Per tutti

INIZIO SETTIMANA ANCORA FREDDO MA PIU' STABILE - Aria fredda di matrice artica, continuerà ad affluire sull'Italia anche all'inizio della nuova settimana con un impulso che raggiungerà la Penisola nella giornata di lunedì portando qualche pioggia e qualche nevicata fino a quote collinari. Poi la saccatura si allontanerà verso la Grecia e l'anticiclone delle Azzorre conquisterà completamente l'Italia riportando stabilità e clima diurno leggermente più mite ma con le nebbie che torneranno prepotenti sulla Val Padana e localmente anche nelle valli del Centro. Tale situazione dovrebbe durare almeno fino alla giornata di mercoledì qualche qualche annuvolamento di matrice mediterranea potrebbe iniziare a raggiungere le regioni tirreniche portando anche qualche debole fenomeno tra la Liguria e la Toscana. 

PIU' NUBI DA GIOVEDÌ - La seconda parte della settimana è ancora oggetto di analisi ma si fa avanti l'ipotesi di un veloce impulso freddo che scivolerebbe lungo il bordo orientale dell'anticiclone per portare un modesto peggioramento sulla Penisola. I modelli inquadrano questo transito tra la giornata di venerdì e quella di sabato con qualche spunto instabile   già nella giornata di giovedì:

VERSO I GIORNI DELLA MERLA - L'ultima parte della settimana e quindi il weekend 29-30 gennaio, ufficialmente i primi due giorni del periodo della merla (29, 30, 31) la saccature potrebbe essere già transitata sulla Penisola con un successivo nuovo recupero dell'alta pressione

RICAPITOLANDO - L'ultima settimana di gennaio non offrirà grandi occasioni di rivedere l'inverno, inizierà con un modesto passaggio instabile lunedì e poi proseguirà con l'alta pressione fino a metà settimana quando, ma è ancora tutto da verificare, si potrebbe assistere ad un nuovo veloce passaggio instabile seguito da una rimonta anticiclonica per il weekend. Il contesto climatico sarà freddo soprattutto di notte e al primo mattino con gelate diffuse fino in pianura al Centro Nord. Le massime anche e soprattutto laddove ci sarà il sole tenderanno invece a risalire leggermente eccetto che in Val Padana dove le nebbie saranno abbastanza diffuse. Tutti i valori dovrebbero rientrare nelle medie del periodo.



Seguici su Google News


Articoli correlati

3BMeteo si veste di rosa

×