21 settembre 2022
ore 23:43
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 2 secondi
 Per tutti

Il weekend delle elezioni darà il via ad una nuova fase di maltempo di stampo autunnale che dovrebbe, stando alle ultime analisi, acuirsi e trascinarsi anche nella nuova settimana. L'artefice del peggioramento sarà un flusso di aria fredda di estrazione groenlandese che si intrufolerà sul Mare del Nord approfittando di una rimonta anticiclonica sull'Atlantico centrale. In questa dinamica atmosferica potrebbe avere un ruolo chiave l'ex uragano Fiona che raggiunte le alte latitudini canadesi andrà ad influenzare il jet stream polare. 

L'aria fredda si incamminerebbe cosi fino all'Europa centro occidentale formando probabilmente un secondo vortice di bassa pressione che sarebbe responsabile di forte maltempo sull'Italia, tutta da Nord a Sud a iniziare ovviamente dalle regioni più occidentali. Adesso visto che si tratta di una tendenza a medio lungo termine è abbastanza inutile soffermarsi sulle zone più esposte. Diciamo in linea generale che sussistono le condizioni per il ritorno di forti temporali, nubifragi e anche la neve sulle Alpi visto il calo considerevole delle temperature atteso. A condire il tutto ci sarebbero anche venti forti ciclonici. Insomma una fase schiettamente autunnale che ci accompagnerebbe fino alla fine del mese.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati