26 settembre 2021
ore 23:31
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 15 secondi
 Per tutti

FINE SETTEMBRE-INIZIO OTTOBRE INCOGNITA MALTEMPO: l'incursione atlantica che sta determinando forti temporali e nubifragi sulle regioni settentrionali e la Toscana avrà una storia sull'Italia anche nell'inizio della nuova settimana, poi l'alta pressione riuscirà a prevalere ma dovrà confrontarsi con una nuova situazione che ne insidierà il dominio. Si tratta del flusso perturbato relativo ad un profondo vortice di bassa pressione sull'Inghilterra, un vortice che tenderà ad allungarsi in direzione dell'Europa centrale abbandonando una goccia di aria fredda che dal Mare del Nord dovrebbe scivolare verso l'area balcanica intorno a mercoledì-giovedì.

IPOTESI DI PEGGIORAMENTO SULL'ITALIA : il maltempo potrebbe coinvolgere la nostra Penisola a iniziare dalla giornata di mercoledì con un coinvolgimento delle regioni settentrionali, soprattutto Alpi, Nordest ed Emilia Romagna poi nella giornata di giovedì, l'ultimo giorno del mese di settembre il fronte in questione scivolerebbe lungo l'Adriatico diretto verso il Sud Italia alimentando ulteriori condizioni di instabilità con rovesci, temporali e un nuovo calo delle temperature. L'inizio di ottobre sarebbe caratterizzato da un miglioramento del tempo con un po' di instabilità residua all'estremo Sud. Successivamente quindi nel weekend 2-3 ottobre,  il vortice anglosassone tenderebbe ad approfondirsi richiamando verso l'Italia l'anticiclone delle Azzorre con una maggiore stabilità e clima gradevole. Si dovrà poi valutare se intorno al 3-4 ottobre una perturbazione atlantica riuscirà a portare un nuovo peggioramento. Tutta l'evoluzione andrà confermata nel corso dei prossimi aggiornamenti.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati