14 febbraio 2019
ore 22:00
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 21 secondi
 Per tutti

E' ormai scontato il prepotente ritorno di un vasto e solido campo di alta pressione di matrice subtropicale che dal Nord Africa si estenderà a più di mezza Europa, inglobando anche l'Italia. Il tempo è quindi destinato a stabilizzarsi anche sull'Italia, specie centro-settentrionale, e i cieli si manterranno sereni nel corso della sua durata, prevista per più giorni. Il risvolto negativo sarà però rappresentato da un aumento dello smog nei grandi centri urbani, in particolare sulla Pianura Padana che, data la sua orografia, ben si presta a raccogliere le particelle inquinanti, prima fra tutte le PM10.

Insieme allo smog l'alta pressione in rinforzo favorirà anche il ritorno delle nebbie sulla Val Padana, per il ristagno dell'umidità nei bassi strati. Prevista proprio nel weekend l'intensificazione della nebbia ed in particolare lungo il corso del Po. La nebbia, che si presenterà in banchi, sarà più frequente sul settore padano-veneto ma tenderà comunque a dissolversi temporaneamente nelle ore centrali del giorno, grazie al sole di febbraio inoltrato che riuscirà a diradarla.

Una simile situazione si manterrà anche per l'inizio della prossima settimana, quando il persistere e l'intensificarsi dell'umidità nei bassi strati potranno in alcuni casi favorire la presenza di alcuni banchi di nebbia anche nelle ore diurne.

Andamento termico previsto per i prossimi giorni. Eccoi dettagli grafici


Situazione inquinamento nei grandi centri urbani. Ecco i dettagli grafici


Segui l'evoluzione in diretta attraverso la nostra sezione satelliti


Segui il tempo in atto in Italia attraverso la nostra sezione webcam


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati