11 dicembre 2020
ore 23:44
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 20 secondi
 Per tutti
Nevicata 8 dicembre 2020
Nevicata 8 dicembre 2020

SITUAZIONE. L'assenza dell'alta pressione dallo scacchiere europeo lascia la strada spalancata alle perturbazioni atlantiche, che anche nei prossimi giorni punteranno l'Italia provocando nuovi fenomeni anche su Alpi e Appennino. L'aria in circolazione, di lontana estrazione polare marittima, manterrà sufficientemente basse le temperature per favorire altre nevicate anche a quote piuttosto basse. Una serie di perturbazioni coinvolgerà fino alla fine della settimana le nostre montagne, in molti casi già interessate da nevicate eccezionali, come successo negli ultimi giorni sulle Dolomiti. Vediamo cosa ci aspetta fino al weekend.

METEO NEVE VENERDÌ. Una perturbazione giunta da ovest giovedì si attarderà sull'Appennino meridionale con altre nevicate in genere dai 1100-1400m. Nel frattempo una seconda perturbazione entrerà in azione dall'Atlantico in giornata con ripresa delle nevicate a partire dalle Alpi occidentali, in estensione entro sera/notte a quelle orientali e all'Appennino settentrionale. Quota neve sui 400/700m sulle Alpi, a tratti fin sui fondovalle di Trentino e Alto Adige in serata, 700/1000m sull'Appennino tosco-emiliano. Nella notte i nuovi fenomeni raggiungeranno anche l'Appennino centrale, con quota neve sui 1100m.

METEO NEVE WEEKEND. Sabato il fronte si porterà sul Centro-Sud generando ancora qualche nevicata sull'Appennino dai 1300/1500m, ma anche sui confini alpini centro-occidentali dai 700/1000m, anche se con gli ultimi fiocchi ancora possibili sul Trentino Alto Adige. Domenica ultime nevicate sull'Appennino meridionale dai 1300/1500m, specie sul settore calabro-lucano, mentre sulle restanti zone montuose dello Stivale torneranno ad affacciarsi le schiarite. Per la tendenza per la prossima settimana clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati