8 gennaio 2021
ore 16:37
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 0 secondi
 Per tutti

WEEKEND, MALTEMPO AL CENTRO-SUD, QUALCHE FIOCCO AL NORD. Anche durante il prossimo weekend l'Italia continuerà ad essere raggiunta da perturbazioni foriere di maltempo, seppur non omogeneamente distribuito in tutta la Penisola. Una profonda area depressionaria sulla Penisola iberica sarà la responsabile dell'evoluzione del tempo sullo Stivale, alimentata dal continuo afflusso di correnti molto fredde di origine artica in discesa lungo un canale disposto da nordest verso sudovest che attraversa l'intero Continente. Tra sabato e domenica il maltempo si concentrerà soprattutto al Centro-Sud, con piogge, rovesci e nevicate ancora a quote basse sull'Appennino centro-settentrionale. Verrà coinvolto solo di striscio il Nord, trovandosi troppo in alto rispetto alla traiettoria del flusso perturbato. Se i fenomeni saranno quindi scarsi, lo stesso non sarà per il freddo, atteso piuttosto pungente per l'afflusso delle correnti nordorientali di matrice artica.

DOMENICA POSSIBILI FIOCCHI IN VAL PADANA. Sabato il freddo al Nord sarà accompagnato da una giornata tutto sommato stabile e abbastanza soleggiata, a parte qualche fiocco a bassa quota in arrivo sulla Romagna. Nel corso di domenica invece il maltempo che agirà su buona parte del Centro-Sud sembra intenzionato a salire di latitudine, agguantando almeno le zone meridionali della Val Padana. Potrebbe quindi essere l'occasione per nevicate a quote basse sull'Emilia Romagna, con fiocchi che a tratti riuscirebbero a raggiungere le quote di pianura, specie nelle prime ore notturne.

NEVE IN RIALZO SULL'APPENNINO. Sull'Appennino invece si assisterà alla risalita di correnti molto più tiepide dal Nord Africa domenica, destinate a far incrementare temperature e quota neve sul settore centro-meridionale, mentre su quello settentrionale i fiocchi dovrebbero riuscire a cadere ancora a quote più basse. Solo nella giornata di sabato nevicate a bassa quota potranno ancora interessare il settore centrale della dorsale appenninica (salvo quello umbro-marchigiano dove domenica si abbasseranno di nuovo fino a quote collinari), prima che dai quadranti meridionali si intensifichi la risalita delle correnti più calde.


Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Guarda i video che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati