21 novembre 2020
ore 23:42
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 8 secondi
 Per tutti

ANCORA MALTEMPO DOMENICA ALL'ESTREMO SUD: dopo la devastante alluvione che ha colpito la Calabria ionica, in particolare la città di Crotone, il tempo resta fortemente instabile o perturbato all'estremo Sud a causa di un insidioso vortice di bassa pressione che si è insediato tra la Tunisia e la Sicilia. Purtroppo circolazioni cicloniche di questo tipo sono lunghe a morire perché vengono continuamente alimentate da correnti calde direttamente dall'entroterra Africano. Per questo motivo anche nella giornata di domenica ci aspettiamo piogge forti con locali nubifragi possibili lungo tutta l'area ionica che va dalla Calabria alla Sicilia orientale. Massima attenzione tra le province di Siracusa, Catania, Reggio Calabria, Catanzaro, Crotone, Cosenza per possibili nubifragi e locali allagamenti. Sul resto della Penisola l'arrivo dell'anticiclone scongiurerà altre condizioni di maltempo con il sole che sarà prevalente al Nord, sulle regioni centrali tirreniche e sulla Sardegna. Qualche annuvolamento residuo lo ritroveremo ancora sul medio Adriatico ma non ci saranno fenomeni. I venti saranno in generale attenuazione ma ancora moderati a tratti forti alle basse latitudini specie tra Ionio e Stretto di Sicilia con mari agitati. Le temperature tenderanno a risalire lievemente nei valori massimi lungo le regioni tirreniche e la Sardegna, saranno stazionarie altrove. Ancora rischio gelate al Nord all'alba.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati