30 ottobre 2020
ore 23:56
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 54 secondi
 Per tutti
Meteo Italia
Meteo Italia

PRESSIONE IN AUMENTO SULL'ITALIA: L'ultima perturbazione atlantica sfila velocemente verso l'Europa orientale sfiorando l'arco alpino mentre da ovest la pressione continua ad aumentare. Una rimonta dinamica di matrice sub tropicale causata dall'approfondimento di una saccatura atlantica associata alvortice d'Islanda che affonda le sue radici fin quasi alle isole Azzorre. Con l'anticiclone africano torna la stabilità sull'Italia ma non sempre il sole, sappiamo per esperienza che nel periodo autunnale alta pressione significa spesso foschie, nebbie e nubi basse. Con questi tre elementi dovremo confrontarci fin quando un'azione più decisa da parte delle correnti atlantiche non metterà fine al regime anticiclonico.

QUANTO DURERA': l'alta pressione ci accompagnerà sicuramente fino a tutto il weekend di Ognissanti e per l'inizio della prossima settimana, la sua caratteristica peculiare sarà ilriscaldamento della massa d'aria soprattutto in quota con gli zeri termici che si porteranno fino a 4000m, valori che dovrebbero aversi nel periodo estivo.Sulle pianure e lungo i litorali la situazione sarà diversa, qui avremo più umidità con foschie, nubi basse e nebbie che condizioneranno anche il clima. Diffusi saranno i fenomeni di inversione termica soprattutto nelle valli con temperature minime e localmente anche massime che paradossalmente potranno essere più basse delle adiacenti colline o montagne. 

IL SOLE NON MANCHERA': soprattutto nelle ore centrali quando parte delle foschie, delle nebbie e delle nubi basse si saranno diradate. Nelle linee generali meno sole in pianura al Nord con foschie, nubi basse e Nebbie, più sole invece sulle Alpi.Sole più presente al Centro ed al Sud ma con foschie e nebbie nelle ore più fredde e non solo nelle valli ma anche sui litorali. In aggiuntaqualche nube bassa potrà ancora interessare le zone tirreniche, specie meridionali. Del clima abbiamo detto, più freddo in pianura e nelle valli che in collina e in montagna soprattutto passato il tramonto e nel corso della notte. La ventilazione si spegnerà, il maestrale insisterà solo sulla Puglia fino a Domenica, debole libeccio tenderà invece a interessare l'alto Tirreno. Questo fino all'inizio della prossima settimana (martedì), poi in seguito qualcosa dovrebbe cambiare.



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati