28 novembre 2020
ore 10:10
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 51 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. L'aria frizzante che in questi giorni si avverte soprattutto al Nord e sulle zone interne del Centro Italia è dovuta soprattutto alle inversioni termiche nei bassi strati, causate dall'insediamento di un campo di alta pressione, tanto che in quota, soprattutto nelle ore diurne, il clima risulta relativamente più mite. Nel corso del weekend un certo aumento della copertura nuvolosa, provocato dal passaggio di un vortice depressionario sulle regioni meridionali, favorirà un recupero delle temperature minime e un indebolimento delle inversioni termiche nei bassi strati.

NUOVA SETTIMANA, BRUSCO CALO TERMICO. Con la nuova settimana invece si assisterà ad un cambio di scenario. Il vortice depressionario si allontanerà verso il Mediterraneo centro-orientale e al suo posto prenderà piede un'irruzione di aria fredda da nordest che avrà come obiettivo l'Europa centrale e gran parte d'Italia, a cominciare dal Nord e dalle adriatiche. Le temperature subiranno un calo già da lunedì anche sulle nostre regioni e si porteranno su valori generalmente inferiori alle medie entro metà settimana. Attese minime intorno o anche inferiori allo zero fin sulla Val Padana e sulle zone interne del Centro Italia, con gelate notturne che diverranno estese. Il calo delle temperature si avvertirà inoltre nei valori massimi, tanto che al Nord si rimarrà ben sotto i 10°C, anche intorno ai 5°C da martedì sulla Val Padana, complice una certa copertura nuvolosa.

TENDENZAIl freddo dovrebbe mantenersi pungente anche nei giorni successivi, quantomeno di notte al Centro-Nord, nonostante sia probabile l'interruzione delle correnti nordest. Saranno infatti le schiarite notturne a favorire valori minimi intorno o localmente inferiori allo zero al Nord e su parte del Centro, in attesa di un possibile peggioramento di matrice atlantica a ridosso del primo weekend di dicembre.


Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.

Per sapere se sono previste eventuali allerte sulla tua località, e di che tipo, consulta la nostra sezione Allerte

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati