7 giugno 2021
ore 14:03
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 10 secondi
 Per tutti
Immagine di archivio
Immagine di archivio

Tra la fine di maggio e l'inizio del mese in corso non si sono avute condizioni favorevoli allo sviluppo di sistemi tropicali sull'Atlantico, nonostante la stagione sia ufficialmente cominciata il primo di giugno. Ad inibire la loro formazione è stato un wind shear sostenuto, che però nei prossimi giorni sembra intenzionato ad attenuarsi notevolmente. Per tale motivo una serie di aree temporalesche che stanno già agendo sul Mar dei Caraibi, in prossimità di Porto Rico, favorita anche da una zona di bassa pressione che sembra destinata a persistere per più giorni e dalla temperatura della superficie del mare, ormai sufficientemente calda.

Immagine satellite 7 giugno sul Mar dei Caraibi (Fonte NOAA)
Immagine satellite 7 giugno sul Mar dei Caraibi (Fonte NOAA)

Già tra giovedì e venerdì questa potrebbe evolvere in un sistema tropicale, ma la sua traiettoria dovrebbe far si che non interessi la terraferma, puntando probabilmente verso nordest in direzione delle Bermuda. Ricordiamo tra l'altro che tra il 22 e il 23 maggio il primo sistema tropicale della stagione si era formata interessando proprio la zona delle Bermuda, in anticipo rispetto all'avvio ufficiale. La tempesta tropicale Ana, dissoltasi ne giro di 24/36 ore.

Altre due zone temporalesche potrebbero evolvere in sistemi tropicali, una sull'Atlantico sudoccidentale e l'altra sul Golfo del Messico, dove nel corso della settimana il wind shear dovrebbe indebolirsi sensibilmente e intorno alla metà del mese potrebbero dar luogo a tempeste tropicali.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati