22 marzo 2021
ore 6:44
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 12 secondi
 Per tutti
Australia, piogge alluvionali
Australia, piogge alluvionali

Continuano le forti e abbondanti piogge sul sud est dell'Australia che costringono migliaia di persone a lasciare le proprie abitazioni. Il forte maltempo interessa in particolare il New South Wales e il Queensland dove si registrano accumuli notevoli in pochi giorni. Ecco alcuni dati:

Redoak 820 mm

Delward 774 mm

Kempsey 618 mm (record precedente di 616mm del 1894)

 Nelle ultime ore si è aggiunto anche lo straripamento di una grande diga con conseguenti improvvise inondazioni. Diverse famiglie sono state costrette a evacuare le case per via dei fiumi che salivano vertiginosamente; altre 4.000 persone, principalmente nella regione di Hawkesbury, sarebbero in procinto di evacuare. Le piogge torrenziali sono arrivate a colpire anche alcune zone della citta' di Sydney. 

Si tratterebbe di una delle più intense ondate di maltempo degli ultimi 60 anni. Altre abbondanti precipitazioni sono attese nei prossimi giorni interessando anche il South Australia e il Nothern Territory. Le inondazioni sono in netto contrasto con i devastanti incendi boschivi che hanno colpito l'Australia tra la fine del 2019 e l'inizio del 2020. In pratica due eventi estremi opposti.


L'Australia durante l'estate è stata dominata dal fenomeno de La Nina ora in calo tanto che la stagione è stata tra le più fresche degli ultimi 9 anni. Il pattern che produce queste piogge è dovuto ad un'anticiclone sul mare di Tasmania che veicola l'aria umida tropicale alimentata da La Nina.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati