6 maggio 2020
ore 13:00
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 31 secondi
 Per tutti
10-12 maggio: anomalie termiche attese in Europa
10-12 maggio: anomalie termiche attese in Europa

Temperature sotto la media del periodo sono attese sul centro nord Europa a cavallo della seconda decade del mese di maggio nel momento in cui una massa d'aria fredda si muoverà verso sud. Molte Nazioni soprattutto a nord delle Alpi vedranno un deciso raffreddamento; dapprima il calo termico, anche di 10-15°C riguarderà il Regno Unito e parte della Scandinavia, successivamente toccherà a Francia, Paesi Bassi, Danimarca, Germania, Polonia, Repubblica Ceca, Baltico e regione alpina. Il calo termico seguirà l'evoluzione di una perturbazione che porterà delle precipitazioni diffuse, anche nevose a quote basse su Scandinavia, Scozia e rilievi del centro nord Europa. Di contro l'aria piuttosto calda di estrazione sahariana invaderà invece gli Stati meridionali interessando parte d'Italia, Balcani ed Egeo; i forti contrasti termici comporteranno maltempo tra Francia, Svizzera e Nord Italia.

vortice polare, scenario atteso
vortice polare, scenario atteso

L'aspetto di interesse nei prossimi giorni sarà il temporaneo cambio di scenario a ridosso della seconda decade di maggio. L'aumento della pressione sul Nord Atlantico e sull'Alaska comporterà la contemporanea discesa di masse d'aria fredda in Europa ma soprattutto sul Nord America, più direttamente coinvolto dal lobo del vortice polare.

Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.

Per sapere se sono previste eventuali allerte sulla tua località, e di che tipo, consulta la nostra sezione Allerte

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Guarda i video che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.

Consulta la situazione in tempo reale attraverso le misure del satellite geostazionario acquisite e rielaborate da3BMeteo.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati