24 luglio 2019
ore 14:54
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 15 secondi
 Per tutti

Situazione: intorno a metà luglio avevamo messo in evidenza il perdurare di un trend climatico sotto media su molti  settori del nord Europa, soprattutto Baltico e Scandinavia con temperature massime inferiori alle medie fino a 4-6°C in meno. Avevamo anche parlato di una tendenza al riscaldamento nella seconda metà del mese a causa dell'anticiclone africano e così sta effettivamente avvenendo. Attualmente siamo già leggermente sopra media sulla Scandinavia meridionale e la Finlandia con massime che sfiorano i 30°C ma nel corso dei prossimi giorni andrà peggio. L'evoluzione di un vortice ciclonico a ovest dell'Inghilterra richiamerà infatti sull'Europa centrale un intenso flusso di correnti meridionali che preleveranno l'aria rovente attualmente presente sulla Francia e la porteranno verso nordest in direzione della Lapponia e dell'estremo nord della Scandinavia. 

Tra sabato e domenica isoterme in quota (1500m) di +15/+18°C investiranno tutta la Penisola Scandinava attraversando il Mar di Norvegia e finendo addirittura con l'interessare la Groenlandia orientale all'inizio della prossima settimana. In sostanza l'aria calda nord africana  raggiungerà il Polo Nord. Tutta la scandinavia salirà sopra media anche di diversi gradi, temperature massime di 30°C o superiori potranno essere registrate anche oltre il circolo polare artico e per quanto riguarda la Groenlandia, valori inaspettatamente alti e del tutto anomali potranno essere registrati sulle isole Svalbard (forse un record assoluto) e lungo le coste dell'isola. Ne seguiremo senz'altro l'evoluzione.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati