16 giugno 2021
ore 15:07
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 10 secondi
 Per tutti
caldo estremo sugli Usa occidentali
caldo estremo sugli Usa occidentali


Storica ondata di calore sugli Usa occidentali; proprio a metà di questa settimana viene raggiunto l'apice di quella che viene definita come una tra le più intense e prolungate ondate di calore di sempre anche in considerazione del fatto che si manifesta in giugno e non nel cuore dell'estate. 

Diversi record di caldo iniziano ad essere battuti. Sono stati raggiunti fino ad ora i +49,4°C a Needles in California, +48°C a Ocotillo, +45°C a Safford Arizona, +44°C a Tucson (Arizona). Record del 1987 battuto a Helena (Montana) con +40°C e a Billings (1959) con +39,5°C. Record di tutti i tempi a Salt Lake City con +41,7°C che ha eguagliato il luglio 1960 e il luglio 2002. Temperature anomalie anche a Las Vegas dove sono stati toccati i +45,6°C; il valore è già insolito se venisse raggiunto a luglio ed agosto figurarsi ad inizio dell'estate. La Death Valley ha toccato i +51°C. Le previsioni indicano ancora un aumento del caldo mentre circa 50 milioni di persone sono in stato di allerta. 

La forte ondata di calore è dovuta ad un robusto anticiclone che viene alimentato da una massa d'aria molto calda dal deserto. Queste masse d'aria sono caratterizzate da una densità piuttosto bassa, sono stabili e anche molto secche; hanno il potenziale per essere notevolmente riscaldate per subsidenza. 


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati