23 settembre 2022
ore 7:59
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 19 secondi
 Per tutti
potente ciclone extratropicale sul Canada orientale
potente ciclone extratropicale sul Canada orientale

L'uragano Fiona è un potente uragano Atlantico che transita ad ovest della Bermuda con venti oltre 200 km/h. La media delle previsioni indica che Fiona continuerà a rimanere uragano muovendosi verso nord pur indebolendosi. Nei pressi della Nuova Scozia, in Canada, verrà agganciato da una saccatura in arrivo dal Canada ed inizierà la sua transizione extratropicale; questo vuol dire che perderà le sue caratteristiche tropicali dei cicloni ed evolverà verso una potente ciclogenesi delle medie latitudini.

Il fatto che non sarà più uragano non deve trarre in inganno. In questa fase di trasformazione da uragano a ciclone extratropicale è stato spesso riscontrato un rinforzo delle ciclogenesi esplosive marine (modello di Shapiro Keyser) con un ulteriore calo della pressione barometrica. I modelli numerici simulano infatti valori di pressione molto al di sotto della climatologia con punte minime da record anche sotto i 930 hPa. Storicamente la pressione più bassa registrata sul Canada è di 940 hPa.

percorso e pressione da record secondo Ecmwf
percorso e pressione da record secondo Ecmwf

Fiona, dunque, pur risultando un post-ciclone avrà venti "forza-uragano" con raffiche in mare anche prossime ai 200 km/h, paragonabile a Juan che nel 2003 approdò sull'estremità occidentale della Nuova Scozia. Ma gli effetti si avvertirebbero anche sulla terraferma, non solo per le violente raffiche di vento, ma per le onde alte sopra i 15-20m, per le inondazioni e per le erosioni costiere. Fiona inoltre avrà effetti sulla circolazione atmosferica del Nord Atlantico. Il Canada orientale si prepara per l'arrivo di una delle più intense tempeste degli ultimi anni. Seguiremo.



Seguici su Google News


Articoli correlati