1 gennaio 2022
ore 23:52
di Carlo Migliore
tempo di lettura
3 minuti, 4 secondi
 Per tutti

LA SITUAZIONE - La cupola anticiclonica di matrice subtropicale che abbraccia gran parte dell'Europa centro meridionale e tutta l'Italia raggiungerà in questo primo giorno del 2022 la sua massima espansione. I suoi effetti sono ben evidenti, l'Italia è praticamente circondata da uno spesso manto di nubi basse e di nebbie che faticano a sollevarsi. Un parziale sollevamento lo si è avuto solo sul Piemonte, altrove specie sulla Val Padana centro occidentale, la Liguria, quasi tutta la Toscana, i litorali e l'entroterra della Sardegna, la Campania costiera, la Sicilia settentrionale e a tratti anche l'Adriatico è tutto un susseguirsi di situazioni fosche e nebbiose. Anche gli inquinanti sono purtroppo presenti in questa miscela umida, pm10 e pm2 sono diffusamente presenti tra pianure lombarde e trivenete con concentrazioni fino a oltre i 100 micro grammi per metro cubo. Ci sono poi le inversioni termiche, tutte le zone vallive e di pianura si sono risvegliate con valori piuttosto bassi, persino sottozero con gelate sulla Valpadana.  Situazione opposta sui monti e sui colli dove invece splende un bel sole con temperature molto miti e minime superiori ai 10-12° già al di sopra dei 500-600m.  Mentre accade tutto questo, una profonda depressione nord atlanticamuove la prima perturbazione dell'anno verso le Isole Britanniche, sarà questo vortice in movimento verso la Scandinavia che nel corso dei prossimi giorni spingerà aria più fredda verso sud favorendo la disfatta dell'alta pressione e il ritorno ad una fase invernale. Sull'Italia ciò non accadrà prima del 5 gennaio con qualche avvisaglia instabile nei giorni precedenti. Il tempo resta dunque ancora caratterizzato da nebbie, foschie e nubi basse con forti inversioni termiche in Val Padana e caldo anomali sui colli e suoi monti e concentrazioni molto alta di inquinanti sulle pianure del Nord. Qualcosa inizierà a cambiare dalla giornata di domenica. Vediamo allora la previsione per le prossime 24-48 ore.

METEO CAPODANNO PROSSIME ORE:Nord, nebbie diffuse su tutta la Val Padana fino al litorali Veneti, Emiliani, Romagnoli e Friulani in parziale diradamento diurno sul Piemonte. Nubi basse e o locali nebbie anche lungo la costa ligure soprattutto centrale con locali pioviggini. Sereno su Alpi, Prealpi e Appennino settentrionale. Centro, nubi basse e locali nebbie sui litorali della Toscana e nelle valli interne sino all'Umbria. Nebbie e locali nubi basse anche sui litorali delle Marche e localmente dell'Abruzzo. Nebbie e nubi basse anche sulla Sardegna. Sereno su Appennino, Lazio, Abruzzo interno. Sud, foschie, nebbie e nubi basse sui litorali tirrenici in limitato e temporaneo assorbimento nelle ore centrali, foschie e locali nebbie anche sulla Puglia. Sereno sulle altre zone.Ventilazione assente. Temperature ancora sopra media salvo che nelle aree nebbiose. Venti deboli variabili, mari calmi.

METEO DOMENICA 2 GENNAIO - Nord, parzialmente soleggiato o velato su Alpi e Prealpi, fosco e nebbioso in Val Padana soprattutto settori centro orientali e fino all'Adriatico, nubi basse sulla Liguria con locali pioviggini. Centro, grigio per foschie, nebbie e nubi basse sulla Sardegna occidentale, sui litorali tirrenici con qualche pioviggine in Toscana, sulle Marche sulle coste abruzzesi. Soleggiato su colli e monti. Sud, nubi basse e foschie sulle zone tirreniche con cieli anche coperti in Campania e localmente associati in serata a qualche pioviggine. Più sole altrove salvo nebbie e locali nubi basse su coste molisane e Gargano.Temperature stazionarie o in lieve calo. Venti deboli o occidentali. Mari calmi o poco mossi.



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati