10 aprile 2020
ore 20:10
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 20 secondi
 Per tutti
Ingenti danni dopo il passaggio del ciclone Harold (Fonte immagine: aljazeera)
Ingenti danni dopo il passaggio del ciclone Harold (Fonte immagine: aljazeera)

Dopo aver provocato 27 vittime sulle Isole Salomone e devastazioni su Vanuatu e Fiji è stata anche la volta di Tonga nella giornata di giovedì. Qui il ciclone tropicale Harold si è presentato inaspettatamente di categoria 4 con venti di oltre 260km/h devastando e riducendo in macerie almeno tre località turistiche a nord della capitale Nukualofa, causando inoltre numerosi black out.


'Sembra che molti edifici e raccolti dell'isola di Tonga siano stati distrutti e alcune persone nelle aree più colpite abbiano perso tutto' afferma il segretario generale della Croce Rossa Vanuatu Jacqueline de Gaillande.

A complicare la situazione sulle isole del Pacifico ci si è messa la pandemia COVID-19, che ha ostacolato le operazioni di soccorso, con Vanuatu riluttante ad aprire i suoi confini internazionali in quanto cerca di rimanere uno dei pochi paesi senza alcun caso confermato di Coronavirus.

Harold ha ormai definitivamente abbandonato anche Tonga e sta proseguendo la sua corsa verso sudest finalmente indebolito a tempesta tropicale agendo in mare aperto. Nelle prossime ore perderà ulteriormente energia e si dissiperà definitivamente uscendo di scena.

Consulta la situazione in tempo reale attraverso le misure del satellite geostazionario acquisite e rielaborate da 3BMeteo.

Per conoscere in tempo reale dove sta piovendo o nevicando consulta la nostra sezione Radar, con immagini in Real Time delle precipitazioni sia a livello nazionale che regionale.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati