16 marzo 2021
ore 13:13
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 23 secondi
 Per tutti

GELO E NEVE RICONQUISTANO QUASI TUTTA EUROPA: i rovesci nevosi e le grandinate che hanno colpito il centro Europa negli ultimi giorni sono solo l'inizio di una nuova sciabolata invernale che si propagherà dalle estreme regioni di nordest, dalla Carelia e la Finlandia fino al settore centrale e poi anche a quello occidentale. Una lunga autostrada del freddo che, secondo il modello di Reading raggiungerà persino la Spagna entro sabato sera. Le conseguenze per l'Italia sono già in fase di analisi (consultabili qui) ma cosa accadrà sulle altre Nazioni?

Se la traiettoria dell'Impulso artico verrà confermata a subire maggiormente le conseguenze di questo colpo di coda invernale saranno soprattutto Baltico, Polonia, Germania, Danimarca, Benelux, Francia, regioni alpine e  Spagna interna. L'ondata di gelo sarà più marginale su Regno Unito, Balcani meridionali e Mediterraneo orientale. Oltre alle temperature minime che scenderanno sottozero anche di diversi gradi nelle principali capitali, attesi -5°C a Berlino, -6°C a Stoccolma, -3°C a Parigi, -3°C a Vienna, l'arrivo delle correnti gelide sul mar Baltico innescherà la formazione di fenomeni nevosi anche temporaleschi che potranno colpire Berlino, Copenaghen, Amsterdam, Amburgo e probabilmente anche Parigi ma la vera sorpresa potrebbe essere il ritorno della neve a Madrid che come ricorderete era stata colpita a gennaio da una nevicata record. Qui infatti nella giornata di sabato si avranno le condizioni migliori per delle intense precipitazioni a causa della formazione di un vortice di bassa pressione sul Mediterraneo occidentale.

Un'evoluzione che seguiremo con estremo interesse.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati