22 dicembre 2021
ore 13:44
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 5 secondi
 Per tutti
Crisi alimentare in Afghanistan
Crisi alimentare in Afghanistan


Con la presenza de La Nina per il suo secondo anno consecutivo l'Afghanistan è alle prese con la sua seconda siccità in quattro anni, la peggiore siccità che abbiano subito in 27 anni. Il periodo di siccità ha colpito 25 delle 34 province del Paese; si stima che il raccolto di grano di quest'anno sia diminuito del 20% rispetto all'anno precedente. Ciò ha messo a dura prova il settore agricolo e ha causato una grave mancanza di cibo. 

L'insicurezza alimentare in Afghanistan così come sul Corno d'Africa, ha due cause: la crisi economica e la grave siccità. Queste concause mettono oltre 20 milioni di persone a rischio di morire di fame. Anche prima della crisi economica, il 35% degli afghani stava già affrontando una grave insicurezza alimentare. Gran parte della popolazione vive in aree rurali; le famiglie affamate lasciano le loro case per recarsi nella grande città. Ma il cibo scarseggia anche nelle città perché non viene importato e quello disponibile è troppo costoso. 

L'Afghanistan ha visto a lungo periodi di siccità; tuttavia i cambiamenti climatici potrebbe renderli più frequenti e più intensi. La siccità dello scorso anno è arrivata sulla scia di quella del 2018 che era la peggiore vista in Afghanistan da anni. 


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati