26 settembre 2020
ore 23:55
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 37 secondi
 Per tutti

NON CI SONO PIÙ LE MEZZE STAGIONI: mai come in questi giorni il detto popolare e spesso usato anche a sproposito potrebbe essere più vero. Dopo i tenori pienamente estivi delle prime due decadi di settembre l'Autunno irrompe con violenza facendo tantissimi danni e portando le temperature ben al di sotto delle medie stagionali. Il crollo è stato in diversi casi anche di più di 10°C in meno in sole 24 ore con valori che sono risultati più simili alla fine di Ottobre o persino l'inizio di Novembre. Questa mattina temperature inferiori ai 10°C sono state rilevate su buona parte della Valpadana e delle valli del Centro, già a 400-500m temperature di 4-5°C con la neve che è caduta su Alpi, Prealpi e le cime più alte dell'Appennino. Vediamo come andranno le temperature dei prossimi giorni a iniziare dalla domenica.

TEMPERATURE DOMENICA: Temperature ancora in larga parte sotto la media sull'Italia centro settentrionale e la Campania con valori mattutini freddi, inferiori agli 8-10°C in Valpadana e nelle valli del Centro. Saranno in media solo le estreme regioni meridionali raggiunte da una ventilazione sostenuta di scirocco.

TEMPERATURE LUNEDÌ: minime ancora piuttosto fredde al mattino sull'Italia centro settentrionale, massime invece in leggero recupero ma i valori restano ancora sotto media. In media solo Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia con valori anche localmente sopra media seppur di poco.

TEMPERATURE MARTEDÌ: Il clima si riscalda ulteriormente con valori massimi che tornano in media quasi ovunque, resiste un leggero sotto media su Liguria,  medio Adriatico, le interne del Centro, la Campania.

GIORNI SUCCESSIVI: il ritorno ad una fase anticiclonica sancirà un ulteriore aumento delle temperature al Centro Sud dove si potrà tornare sopra media entro venerdì. Più in media il Nord dove sono attese nuove fase instabili.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati