26 giugno 2019
ore 13:10
di Carlo Migliore
tempo di lettura
2 minuti, 52 secondi
 Per tutti

Situazione: aria sempre più calda proveniente dal deserto algerino sta risalendo dal nord Africa. Temperature roventi in quota fino a 28-30°C a 1500m hanno già conquistato le Isole Baleari, la Spagna orientale, la Francia meridionale e parte delle regioni alpine occidentali. Ha così inizio l'ondata di caldo annunciata che porterà caldo record su molte nazioni, in primis la Francia che già da oggi  mercoledì sperimenterà valori fino a 38-40°, poi naturalmente l'Italia dove il culmine del caldo è atteso tra giovedì e venerdì con giovedì giornata più calda. Sul nostro paese la fiammata africana non avrà ovunque le medesime caratteristiche. Il gran caldo interesserà prevalentemente le regioni settentrionali e quelle centrali, poi in parte la Sardegna. Altrove le temperature saranno meno roventi ma ci sarà afa. Vediamo qualche dettaglio in più per le giornate più calde 27 e 28 giugno.

        

Le temperature più alte di giovedì: I valori più estremi saranno registrati In Val padana soprattutto sui settori occidentali, poi sulle zone interne della Toscana e del Lazio, in Umbria e infine sulla Sardegna. Caldo intenso anche nelle valli alpine soprattutto a Bolzano che potrebbe arrivare a 40°C. Le stime di 3bmeteo mostrano il raggiungimento di picchi di 40-42°C sul Piemonte. Possibili massime fino a 40-41°C a Torino, fino a 42°C su Asti e Alessandria. Punte di 40°C anche in Emilia Romagna ma non diffusi come in Piemonte, possibili 38-40°C a Piacenza, Bologna, Modena, Ferrara. In Lombardia il caldo più intenso interesserà la provincia sud occidentale, a Milano potranno raggiungersi i 38°C, anche 40°C in centro città.  In Toscana, Umbria e Lazio valori leggermente inferiori, intorno ai 39°C a Firenze, Siena, fino a 36-38°C a Roma.

Le temperature più alte di venerdì: I valori più elevati saranno registrati ancora In Val padana soprattutto sui settori occidentali, ma saranno lievemente inferiori al giovedì. Le stime di 3bmeteo mostrano il raggiungimento di picchi di 40°C sul Piemonte. Massime fino a 40°C ad Alessandria e Asti, fino a 38°C a Torino. Clima leggermente meno rovente in Emilia Romagna ma ancora con punte di 38°C a Piacenza, non dovrebbe andare oltre i 36-37°C a Bologna e resto della Regione. Gran caldo anche al Centro con punte di 38-39°C a Firenze, Siena, fino a 35-37°C a Roma. Molto caldo anche in Sardegna con punte di 38° nel Sassarese e Nuorese.

Le zone più afose: In linea generale non ci sarà molta umidità nelle zone su esposte, i valori di ur oscilleranno tra 20-40%, però altrove avremo valori elevati. Le condizioni più afose le ritroveremo in Liguria dove massime di 28-30°C saranno affiancate da tassi di umidità fino al 60-80% con temperature percepite fino a 36-38°C. Stessa situazione sulla laguna veneta e sui litorali dell'Emilia Romagna. Condizioni afose con temperature percepite prossime ai 36-38°C anche sui litorali laziali e in particolare sul litorale romano.


Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.


Per conoscere lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.


Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati