6 novembre 2019
ore 20:40
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
4 minuti, 22 secondi
 Per tutti

AGGIORNAMENTO ORE 16. Rimane sempre molto instabile l'atmosfera al Nord e su parte del Centro, alle prese con la nuova perturbazione. Al Nord sono soprattutto le regioni centro-orientali a subire i fenomeni più frequenti, anche con qualche temporale che ha raggiunto il Friuli VG. Sulle Dolomiti la quota neve si è abbassata localmente fin verso i 1200m in Alto Adige facendo la sua comparsa anche ad Ortisei (BZ). Rovesci e temporali anche sulla Liguria di Levante che si spingono verso  l'Appennino Tosco-Emiliano dove la neve si è abbassata a tratti anche sotto i 1500m tra Cimone e Abetone.

A macchia di leopardo sono interessate un po' tutte le regioni tirreniche dall'instabilità , compresi tratti della Sardegna. Al Sud è ancora in atto una vecchia perturbazione che sta dando luogo ad una crescente instabilità con piogge e temporali su Puglia, Campania, Calabria tirrenica e Sicilia. Proprio sull'isola si sono avuti fenomeni di forte intensità che hanno colpito il litorale settentrionale e quello ionico provocando alcuni allagamenti a Milazzo (ME).

AGGIORNAMENTO ORE 13. La perturbazione che ha raggiunto il Nord e parte del Centro continua a distribuire fenomeni fenomeni di instabilità a tratti marcata, con piogge e rovesci su Lombardia, Emilia Romagna e Nordest ed anche temporali di una certa intensità che hanno interessato il Riminese. Nevica sull'Appennino Tosco-Emiliano anche sotto i 1500 con i fiocchi che rivestono prati e strade di qualche centimetro di neve a quote poco superiori. La neve ha raggiunto anche parte delle Alpi orientali imbiancando Madonna di Campiglio e Ortisei, fino a 1200/1300m. Piogge e temporali su Toscana e Sardegna e rovesci di pioggia segnalati su Umbria e Lazio.

Una vecchia perturbazione coinvolge invece il Sud con piogge e temporali su Sicilia, Campania, alta Puglia e parte della Lucania con accumuli pluviometrici che dalla mezzanotte sfiorano ormai i 30mm sul Casertano. Il clima si mantiene però molto mite all'estremo Sud, con la colonnina di mercurio che alle ore 12 raggiunge i 25°C sulla fascia ionica.

AGGIORNAMENTO ORE 8. Un vecchio sistema frontale ha raggiunto le regioni meridionali e sta dando luogo a condizioni di maltempo su Campania, alta Puglia, basso Salento, parte della Lucania e dell'alta Calabria con piogge e rovesci che si spingono fino a lambire la Sicilia settentrionale, sfiorando il Trapanese. Contemporaneamente una nuova perturbazione inserita nel flusso atlantico ha raggiunto Nordovest, Lombardia, Emilia, Sardegna e alto Tirreno ed innesca rovesci e temporali che in alcuni casi risultano piuttosto intensi. In particolare sulla Val Padana sta scorrendo una linea temporalesca che si estende dal Piemonte orientale alla Lombardia con fenomeni anche grandinigeni tra Milano e Bergamo dove gli accumuli pluviometrici hanno raggiunto punte locali di oltre 45mm. I fenomeni si spingono fin verso la fascia montuosa e sulle Prealpi dove cadono fiocchi di neve dai 1400/1500m.

Un'altra area temporalesca si estende dalla Toscana all'Appennino Emiliano con fenomeni che sconfinano in pianura fino al Bolognese. Ma è sulle alture appenniniche che si hanno i fenomeni più intensi con i primi fiocchi della stagione che si spingono fin verso i 1500m di quota. Piogge e temporali in Toscana si concentrano ancora una volta sulle aree settentrionali della regione con accumuli pluviometrici che nelle ultime 12 ore superano i 50mm sulla Lucchesia. Qualche rovescio inoltre su Grossetano, Umbria, a carattere temporalesco in Sardegna.

Soffia ancora teso il vento intorno all'Italia, tra ovest e sudovest con raffiche che nelle ultime ore hanno raggiunto gli 80km/h sulla costa settentrionale della Toscana.

METEO PROSSIME ORE. La vecchia perturbazione agirà ancora sulle regioni meridionali con piogge e temporali diffusi e fenomeni che risulteranno più intensi dal pomeriggio su est Sicilia, Calabria e Salento. La nuova perturbazione si concentrerà invece al Nord tra Lombardia e Triveneto con fenomeni più intensi a ridosso dell'arco alpino, ma entro sera qualche altro temporale è atteso sull'estremo Nordest. Saltato invece il Nordovest, dove subentreranno schiarite. Limite neve sulle Alpi dai 1300/1500m. Qualche rovescio o temporale anche in Emilia, in attenuazione da ovest in serata. Tempo instabile atteso inoltre sulle regioni centrali con fenomeni soprattutto sul versante tirrenico, anche se non è escluso un temporaneo rovescio diurno in sconfinamento alla costa marchigiana. Qualche fiocco di neve fin sull'Appennino centro-settentrionale, oltre i 1800m. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.

Nella seguente immagine la neve anche a Ortisei (BZ):

Allerte previste nei prossimi giorni: clicca qui.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Per conoscere in tempo reale dove sta piovendo o nevicando consulta la nostra sezione Radar, con immagini in Real Time delle precipitazioni sia a livello nazione che regionale.

Guarda i video che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.

Guarda le foto che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati