21 ottobre 2020
ore 20:52
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 29 secondi
 Per tutti
uragano epsilon
uragano epsilon

Epsilon è diventato uragano, è la ventiseiesima tempesta nominata ed il decimo uragano atlantico della stagione 2020, una stagione molto attiva. Epsilon appartiene a quelle tempeste che subiscono un rapido approfondimento; Epsilon infatti per la zona e per il periodo potrebbe essere il primo a subire un veloce approfondimento con un incremento di oltre 35 nodi di vento in 24 ore. Seppur la convezione non è particolarmente intensa ha un occhio ben definito. In queste ore potrebbe avvicinarsi alla categoria 3. Punterà le Bermuda nella giornata di giovedì, lambite con forti rovesci e venti intensi mentre non è atteso sugli Stati Uniti dal momento che curverà verso nord est. Tuttavia sarà capace di generare onde alte sulle coste orientali degli States.

Epsilon lambirà le Bermuda
Epsilon lambirà le Bermuda

Sarà però interessante seguire Epsilon successivamente nel momento in cui verrà a contatto con le dinamiche delle medie latitudini e subirà una classica transizione extratropicale. L'ex Epsilon nel suo movimento verso nord est verrà infatti inglobato da una circolazione depressionaria in rapido approfondimento sul Nord Atlantico.

transizione extra tropicale di Epsilon
transizione extra tropicale di Epsilon

La transizione extratropicale di Epsilon indurrà una intensificazione del jet stream; il nuovo ciclone che conterrà i resti di Epsilon tenderà così ad intensificarsi. Le simulazioni numeriche lasciano intravedere come il profondo vortice ciclonico si approssimi all'Europa occidentale con valori molto bassi di pressione, anche sotto i 940 hPa ad inizio della prossima settimana. Il ciclone extratropicale più profondo in questo periodo è dell'ottobre 1989 con 921 hPa a sud dell'Islanda.

Potente ciclone extratropicale atteso su ovest Europa
Potente ciclone extratropicale atteso su ovest Europa

La dinamica avviene anche nel periodo in cui il vortice polare si intensifica a tutte le quote. Questo è ben visto dall'andamento della NAO il cui indice ritorna ad essere positivo. La forte zonalità indurrà un dipolo di pressione nord-sud molto accentuato in Europa.

indice NAO atteso positivo per fine mese con un picco
indice NAO atteso positivo per fine mese con un picco

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati