26 giugno 2020
ore 14:14
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 2 secondi
 Per tutti
Alluvioni ed esondazioni, situazione critica in Ucraina
Alluvioni ed esondazioni, situazione critica in Ucraina

Un'intera settimana di maltempo ha messo in ginocchio diverse nazioni dell'Europa orientale. Una lunga scia di violenti temporali iniziati sulla Russia e proseguita poi su Romania, Moldova, Ucraina e Balcani settentrionali. I primi violenti nubifragi avevano iniziato a colpire la Russia, nemmeno Mosca è stata risparmiata.

La situazione più grave resta quella dell'Ucraina dove le inondazioni causate dallo straripamento dei principali corsi d'acqua hanno causato almeno 3 vittime e un disperso. Almeno 187 villaggi alluvionati con 5000 case ancora irraggiungibili. Decine di migliaia gli sfollati.

Difficile ritorno alla normalità anche per la Romania e la Moldova colpite da piogge intense e alluvioni a iniziare dal 18 giugno con ultimi forti temporali tra il 21 e il 22. L'area più colpita è quella montagnosa dei Carpazi.

Infine i temporali si sono abbattuti con violenza anche sull'area balcanica settentrionale, in particolare la Serbia dove la situazione più difficile è a Kraljevo.

Nella prima settimana di giugno a soffrire una situazione di estremo maltempo era stata soprattutto la zona di Belgrado.

Nel corso delle ultime ore temporali e nubifragi si sono spostati su Ungheria, Slovacchia e Polonia. Mentre vi scriviamo un violento temporale sta interessando la città di Cracovia


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati