14 aprile 2021
ore 23:39
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 51 secondi
 Per tutti
Meteo. Tra giovedì e venerdì depressione fredda sull'Europa centro-orientale, coinvolta anche l'Italia
Meteo. Tra giovedì e venerdì depressione fredda sull'Europa centro-orientale, coinvolta anche l'Italia

SITUAZIONE. L'aria fredda di origine artico-scandinava che da nordest affluisce ormai da alcuni giorni sull'Italia continuerà a puntare il Mediterraneo centrale anche durante la seconda metà della settimana, mantenendo sulle nostre regioni le temperature inferiori alla norma. Contemporaneamente andrà ad alimentare una saccatura di bassa pressione sull'Europa centrale ed orientale che sarà responsabile di un'instabilità a tratti al Centro-Nord, caratterizzata dallo sviluppo di qualche fenomeno in giornata soprattutto in prossimità delle zone di montagna. Date le basse temperature questo risulterà nevoso a quote piuttosto basse per la stagione. Tra giovedì e venerdì alimenterà inoltre una depressione sul Nord Africa con un fronte che cercherà di risalire verso nord affacciandosi al basso Mediterraneo e provocherà un più apprezzabile peggioramento sulle isole maggiori e sull'estremo Sud dello Stivale, con ripercussioni anche per il weekend. Nel dettaglio:

Meteo Italia giovedì. Ancora a tratti instabile e freddo
Meteo Italia giovedì. Ancora a tratti instabile e freddo

GIOVEDI' VORTICE FREDDO AL NORD, NEVE A QUOTE BASSE, FIOCCHI A VARESE. Nubi in aumento con precipitazioni sparse soprattutto tra Liguria di Levane e Piemonte, in estensione a Lombardia ed Emilia, nevose dai 500-800m ma a tratti più in basso su alto Piemonte e Lombardia nord occidentale, con neve possibile anche a Varese tra la notte e il mattino. (Su Prealpi lecchesi e comasche possibili accumuli di oltre 10-15cm dai 600-800m). Ai margini il Nordest, con qualche precipitazione più probabile tra Trentino e Veneto occidentale ma con maggiori schiarite in arrivo soprattutto verso sera. Tra pomeriggio e sera si rinnova instabilità sparsa su Alpi, Prealpi e pedemontane, con nuovi locali rovesci in parziale estensione alle alte pianure limitrofe.

INSTABILE ANCHE AL CENTROSUD. L'instabilità si rinnoverà anche al Centro-Sud, incentivata dall'aria fredda presente in quota, con qualche rovescio sin dal mattino sulle coste adriatiche, mentre al pomeriggio l'instabilità tenderà a concentrarsi sulle zone interne con locali rovesci o anche locali temporali, nevosi dai 900-1200m e locale sconfinamento dei fenomeni agli entroterra tirrenici. Nel frattempo al Sud peggiora sulla Sicilia per una depressione in risalita dal Nord Africa con piogge e rovesci e marginale interessamento anche della Sardegna meridionale e localmente alla bassa Calabria in serata. Temperature poco variate, inferiori alle medie. In ogni caso la situazione è piuttosto caotica e la distribuzione delle precipitazioni risulterà piuttosto disomogenea, con alcune zone in cui saranno presenti i fenomeni ed altre limitrofe con clima asciutto e possibili schiarite.

VENERDI' DEPRESSIONE MEDITERRANEA VERSO IL SUD, TREGUA AL CENTRONORD MA FREDDO E GELATE TARDIVE. Il fronte mediterraneo tende a risalire dalla Sicilia verso nord determinando un peggioramento anche in Sardegna e sul sud peninsulare, specie versante tirrenico, con qualche pioggia o rovescio in possibile sconfinamento fino al Salento e spruzzate di neve in Appennino. Meglio sul resto d'Italia con tempo più soleggiato, salvo una residua variabilità al Nordovest con gli ultimi fenomeni sul Piemonte occidentale che al mattino saranno nevosi fino a quote pressoché collinari. Temperature in lieve aumento al Centro-Nord, ma ancora basse al mattino, tanto che non sono escluse locali gelate a quote collinari su tratti del Nordest e del Centro Italia. Attenzione, situazione molto evolutiva, la previsione potrà subire modifiche anche nel breve termine. Vi consigliamo di seguire tutti gli aggiornamenti.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati