22 ottobre 2019
ore 16:04
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 42 secondi
 Per tutti

Situazione: La profonda saccatura atlantica che si è scavata sull'Europa occidentale ha messo in campo un intenso fronte perturbato semi stazionario che sta agendo tra la Spagna orientale e la Francia meridionale. Rovesci e temporali stanno interessando Murcia, Valencia, Catalogna e più a nord anche Linguadoca e Provenza complicando una situazione già delicata per quanto riguarda la Francia che era già stata colpita da nubifragi, alluvioni e tornado nei giorni scorsi. La situazione è particolarmente critica a Marsiglia dove forti temporali si stanno abbattendo fin dalla notte scorsa, la città è più punti allagata.



I fenomeni  traggono la loro energia dal contrasto tra l'aria fredda in discesa dal Mare del Nord e le correnti molto calde e umide richiamate dal nord Africa e nel corso delle prossime ore si intensificheranno a causa dalla formazione di un vortice ciclonico che dal Mare di Alboran si muoverà verso il settore delle Baleari

Previsione prossime ore: Forte maltempo interesserà ancora la Spagna nord orientale, soprattutto la Catalogna con fenomeni anche violenti e possibili alluvioni, a rischio anche la città di Barcellona. Rovesci forti e temporali colpiranno anche la Linguadoca con fenomeni forti e insistenti sulla città di Perpignan dove non sono esclusi locali eventi alluvionali, situazione analoga per Montpellier. Forte maltempo anche sul piccolo stato di Andorra e in tutta l'area dei Pirenei sud orientali con accumuli ingenti, superiori ai 200-300m, capaci di innescare frane e smottamenti. Temporali anche nel settore delle Baleari ma qui i fenomeni non dovrebbero risultare particolarmente violenti. Nel corso della giornata di mercoledì i nubifragi si estenderanno anche alla Provenza dove risulteranno forti e insistenti soprattutto dalla sera. Marsiglia e Nizza rischiano ancora allagamenti e alluvioni lampo. A complicare ulteriormente la situazione i venti tempestosi che ruoteranno attorno al vortice, tra Catalogna e Linguadoca le raffiche da ESE potranno essere estremamente violente con punte anche superiori al 100km/h.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati