4 luglio 2021
ore 23:55
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 20 secondi
 Per tutti

La depressione anglosassone responsabile del peggioramento del weekend riuscirà ad influenzare il tempo su parte della Penisola anche nella nuova settimana portando ancora dei temporali, localmente anche intensi. Non subito dalla giornata di lunedì perché la saccatura tenderà a spingersi temporaneamente più a ovest ma da martedì ed almeno fino alla giornata di giovedì. L'instabilità in una prima fase interesserà prevalentemente Alpi e Prealpi nord occidentali poi con l'evoluzione della saccatura verso levante riuscirà a colpire anche il resto dei settori alpini e con fenomeni che potrebbero scivolare anche sulle zone di pianura. Distingueremo perciò l'evoluzione in due fasi, quella relativa alle giornate di martedì e di mercoledì e la successiva che riguarderà il giovedì. Da venerdì e verso il weekend è atteso un aumento della pressione con tempo migliore ovunque.

MARTEDÌ-MERCOLEDÌ TEMPORALI SU ALPI/PREALPI OCCIDENTALI: stante la posizione occidentale della saccatura l'interessamento della nostra Penisola sarà marginale, i fronti relativi al minimo sfioreranno le regioni nord occidentali stimolando instabilità prevalentemente su Alpi Cozie, Graie, Pennine e con qualche fenomeno fin sui settori Lepontini e Retici.

GIOVEDÌ - FORTI TEMPORALI SU ALPI/PREALPI E LOCALMENTE IN PIANURA: l'evoluzione della saccatura verso levante tenderà a coinvolgere nell'instabilità un po' tutti i settori alpini/prealpini con un locale coinvolgimento anche dei settori di pianura soprattutto di Piemonte e Lombardia. Data la distanza temporale vi consigliamo comunque di seguire gli aggiornamenti perché l'evoluzione potrebbe subire anche dei cambiamenti in positivo o in negativo.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati